Tumore al seno: 1 caso ogni 15 minuti. A Roma una corsa per fermarlo

da , il

    Tumore al seno: 1 caso ogni 15 minuti. A Roma una corsa per fermarlo

    Il tumore al seno resta ancora molto diffuso tra le donne. Ogni anno in Italia si registrano quasi 37 mila nuovi casi. I dati sono stati diffusi dalla Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro che dal 2000 si batte contro il tumore al seno e ogni anno organizza la ‘Race for cure’, una mini-maratona in programma domenica 22 maggio a Roma. Si tratta di una manifestazione importante che ha l’obbiettivo di mettere l’accento e puntare i riflettori su quella che ad oggi è, a livello mondiale, la neoplasia più diagnosticata tra le donne ed è la principale causa di morte per cancro nella popolazione femminile mondiale.

    Dai dati raccolti risulta che, ogni 23 secondi, in qualche parte del mondo, una donna riceve una diagnosi di cancro al seno, mentre ogni 69 secondi, nel mondo, un’altra muore per lo stesso motivo. Anche nel nostro Paese i numeri invitano a non abbassare la guardia ed anzi a fare opera di sensibilizzazione e prevenzione. In Italia, infatti, si calcola che ogni 15 minuti si registra una nuova diagnosi di tumore al seno. Sebbene da questo cancro si possa guarire almeno nel 70% dei casi, proprio a causa di una cattiva opera di prevenzione portata avanti dalle donne, non si riesce ancora a raggiungere buoni risultati in termini statistici di guarigione.

    La corsa è giunta quest’anno alla dodicesima edizione, copre cinque chilometri (o due di passeggiata) e partirà dalle Terme di Caracalla. Alla partenza ci saranno anche le ‘Donne in rosa’, concorrenti che stanno affrontando la malattia, o lo hanno già fatto e che correranno indossando una maglia e un cappellino rosa. Madrina della manifestazione, come per tutte le altre edizioni, Maria Grazia Cucinotta.