Tumore al seno: solo il 7% delle donne resta fertile dopo la terapia

da , il

    Tumore al seno: solo il 7% delle donne resta fertile dopo la terapia

    Guarire da un tumore al seno oggi è possibile nel 90% dei casi dalla diagnosi, se preso in tempo, ma purtroppo per la maggior parte delle donne la terapia lascia un segno indelebile: la fertilità viene pesantemente compromessa dalla chemioterapia e solo il 7% delle pazienti è in grado di avere un figlio.

    La PMA, procreazione medicalmente assistita, permette di svolgere una gravidanza in tutta tranquillità, sia per la mamma che per il bambino.

    Visto l’aumento di casi di neoplasie al seno, oltre 2.400 ogni anno, durante l’età fertile, si consiglia alle donne colpite da tumore alla mammella di congelare i propri ovociti, in modo da preservarli dagli efetti tossici che le cure avrebbero su di loro.

    Questo è raccomandato soprattutto se la donna ha superato i 35 anni, visto che l’inevitabile ritardo per una gravidanza abbassa ulteriormente anche l’età fertile.