Tumore del cavo orale: sintomi, cause e terapia

Tumore del cavo orale: sintomi, cause e terapia
da in Evergreen, Malattie, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Tumore del cavo orale: sintomi, cause e terapia

    Tumore del cavo orale: i sintomi e le cause sono diversi. Ma, qual è la terapia in questi casi? I tumori del cavo orale sono quelle neoplasie che si sviluppano all’interno della bocca, quindi in tutte le sue parti (lingua, gengive, guance, pavimento della bocca, labbra e palato). L’incidenza di queste forme tumorali in Italia è abbastanza alta: basti pensare che si contano dai 5 ai 12 nuovi casi all’anno ogni 100 mila abitanti. Si tratta di neoplasie i cui sintomi iniziali possono essere confusi con patologie più banali, come la stomatite. In questi casi, infatti, tutto può cominciare da piccole tumefazioni o lesioni della bocca. Ma, quali sono gli altri sintomi, le cause e la terapia?

    I sintomi del tumore del cavo orale sono diversi e possono interessare qualsiasi sua parte. Tra questi: presenza di macchie bianche o rosse persistenti (che non si risolvono spontaneamente o con le cure prescritte dal medico), ulcerazioni, vescicole, lesioni di varia natura, vegetazioni persistenti e indurimento localizzato. Le parti più esposte alla nascita di questi sintomi sono, generalmente: la lingua, il pavimento della bocca, la mucosa della guancia e la zona delle tonsille. Va detto che questi sintomi possono essere spia anche di altre patologie meno gravi, come l’afte della bocca. Per questo, prima di diagnosticarsi un tumore del cavo orale, è meglio rivolgersi al medico. Si consiglia di chiedere a quest’ultimo soprattutto quando le manifestazioni della bocca non si risolvono nel giro di poco tempo o non scompaiono con le cure raccomandate dal medico per curare altri fastidi.

    Quando si parla di tumori è sempre difficile identificarne le cause. In questi casi è più corretto parlare di fattori di rischio, cioè fattori che aumentano le probabilità di sviluppare una patologia di questo tipo. I fattori di rischio del tumore al cavo orale sono: il fumo di sigaretta, l’abuso di alcol, la scarsa igiene orale, l’infezione da Papillomavirus (trasmessa con i rapporti sessuali orali), l’eccessiva esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, i microtraumi cronici della mucosa della bocca dovuti alle protesi dentarie e una dieta povera di frutta e verdura. Per questo, anche a scopo preventivo, si consiglia di non fumare, di seguire una dieta ricca di frutta e verdura e di non consumare alcolici.

    Anche durante i rapporti sessuali orali occasionali sarebbe meglio utilizzare il preservativo, per evitare la contrazione del papilloma virus.

    La questione più importante, come per tutti i tumori, è la diagnosi precoce. Prima vengono scoperti i tumori della bocca, più successo si ha nelle cure adottabili. Per questo, al manifestarsi dei primi sintomi, si consiglia di rivolgersi al medico per una diagnosi tempestiva. In genere, invece, i sintomi non allarmano chi ne è affetto perché vengono scambiati con altre patologie, meno importanti. Purtroppo, proprio per questo, gli interventi successivi non sono del tutto efficaci o diventano eccessivamente invasivi. Nella maggior parte dei casi, infatti, per eliminare il tumore, è necessario approntare un intervento chirurgico. In altri casi si interviene con la chemioterapia o la radioterapia.

    621

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EvergreenMalattieSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI