Tumori della pelle: il melanoma è letale se non curato

da , il

    Tumori della pelle: il melanoma è letale se non curato

    Spesso, quando il nostro corpo è affetto da una malattia, tende a mandarci dei segnali per renderci nota la situazione. Siano essi sintomi fisici o somatici, non bisogna mai sottovalutarli. È molto importante osservare il proprio corpo e, senza eccessivi allarmismi, effettuare delle visite di controllo specialistiche se si ravvisano delle anomalie. Un esempio in questo senso è dato dai nevi, innocue macchie della pelle che però possono nascondere potenziali minacce. Soprattutto le persone di carnagione chiara e con una cute puntellata di nevi dovrebbero controllarli da sé e farli controllare periodicamente. La sicurezza in questo senso non è mai troppa.

    Un tumore maligno della pelle, il melanoma, se scoperto in tempo può essere curato rapidamente e con elevate probabilità di guarigione completa. Il lato positivo, se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, è che questo tipo di tumore è identificabile anche tramite autodiagnosi. Infatti sarebbe buona norma sapere come riconoscere un neo maligno da uno benigno, in modo da poterlo scoprire anche da soli a casa ed intervenire in tempo. Allora, per identificare un melanoma si può seguire la regola ABCDE, ovvero:

    - Asimmetria, dividendo in modo immaginario il neo in due le parti non sono simmetriche

    - Bordi irregolari

    - Colore non omogeneo, di solito marrone scuro o rossastro

    - Dimensioni, superiori a 5mm di diametro

    - Evoluzione nel tempo, cioè se resta immutato o se varia in forma, dimensioni e colore nel tempo.

    Ultimamente sono anche state aggiunte le lettere F e G, come Firm (ovvero consistenza, che deve essere maggiore rispetto alla cute circostante) e Growing, che indica la rapidità di crescita.

    In presenza di un neo sospettato recatevi subito da uno specialista, non esitate, la tempestività è l’arma migliore che si possa usare contro questo tipo di tumori che, come già detto, se presi in tempo sono guaribili, ma se si agisce in ritardo possono essere fatali. Per prevenzione cercate di prendere il sole con moderazione, ma se proprio non potete, o non volete evitarlo, utilizzate almeno una crema protettiva adeguata e un cappello.