NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tutti i benefici del cavolfiore

Tutti i benefici del cavolfiore
da in Alimentazione, Benessere, Dieta, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Tutti i benefici del cavolfiore

    I benefici del cavolfiore sono davvero tanti! Si parla sempre di quanto sia importante consumare frutta e verdura. Gli esperti consigliano di mangiare almeno cinque piccole porzioni di ortaggi e frutta al giorno. Il cavolfiore, in particolare, è una pianta che appartiene alla famiglia delle Crucifere ed è tra gli ortaggi maggiormente coltivati nel nostro Paese, in particolare nelle regioni centro-meridionali. Ricco di fibre, vitamine e sostanze antiossidanti è un alimento utile, tra le altre cose, per combattere l’anemia, nonché il raffreddore e l’influenza. Ma, quali sono gli altri benefici e le altre proprietà di questo ortaggio?

    Grazie al suo contenuto di sali minerali, fibre, vitamine e sostanze antiossidanti, il cavolfiore è un alimento capace di apportare molteplici benefici al nostro organismo. Il cavolfiore, infatti, è ricco di calcio, potassio, ferro, fosforo e magnesio: elementi essenziali per la costituzione di cellule e tessuti. Inoltre, questo ortaggio contiene molta vitamina C e vitamina B9 (acido folico). Per questo è particolarmente utile agli sportivi, alle donne in gravidanza (che devono assumere acido folico per il corretto sviluppo del feto) e a chi vuole rinforzare naturalmente il sistema immunitario.

    Il cavolfiore è consigliato, anzitutto, per favorire il corretto funzionamento dell’apparato digerente e per agevolare la digestione. Il cavolfiore, poi, è particolarmente ricco di sulforafano, un potente antiossidante che pare abbia anche delle proprietà antitumorali. Inoltre, i cavolfiori sono alimenti antinfiammatori, indicati anche in caso di diabete in quanto contribuiscono, con la loro azione, al controllo della glicemia. Pare anche che il centrifugato di cavolfiori sia un valido rimedio naturale contro il raffreddore e l’influenza. La presenza di vitamina C, infatti, permette di prevenire e anche di curare naturalmente questi malanni di stagione. I cavolfiori, poi, aiutano a regolare il battito cardiaco e a tenere sotto controllo la pressione arteriosa, stimolano il funzionamento della tiroide e sono utili nell’alimentazione di chi soffre di colite ulcerosa.

    Anche le calorie sono molto poche (circa 28 per 100 grammi di prodotto); questo rende il cavolfiore particolarmente utile a chi vuole perdere peso oppure vuole restare in forma. Attenzione, però, alle possibili controindicazioni.

    Il consumo di cavolfiore non ha particolari controindicazioni, al di là del possibile rischio di sviluppare allergia. Inoltre, il consumo di cavolfiore è sconsigliabile a chi soffre di problemi legati alla tiroide (come l’ipotiroidismo) e a chi è affetto da sindrome del colon irritabile. Attenzione anche alle quantità assunte, che possono essere fondamentali nella determinazione di effetti collaterali.

    Scopri anche le proprietà del sedano.

    529

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBenessereDietaSalute
    PIÙ POPOLARI