Tutti i dolcificanti per diabetici

da , il

    Tutti i dolcificanti per diabetici

    Quali sono i dolcificanti permessi ai diabetici? Meglio scegliere quelli naturali oppure quelli artificiali? E’ bene ricordare, anzitutto, che ad un soggetto affetto da diabete di tipo 2 si sconsiglia in generale l’assunzione di dolci e altri preparati che contengono zuccheri. Insomma, meno dolci si assumono meglio è per la salute del paziente. Tuttavia, alcuni dolcificanti, dopo diverse ricerche, si sono rivelati consigliati ai diabetici. Questi edulcoranti sono sia naturali che artificiali e sono raccomandati a causa del loro particolare indice glicemico.

    Sorbitolo

    Tra i dolcificanti naturali per diabetici, il sorbitolo. E’ uno zucchero che ha un potere dolcificante di circa la metà del saccarosio, ma ha un apporto calorico maggiore. Questo dolcificante non innalza la glicemia perché, una volta entrato nell’intestino, viene convertito in fruttosio. Se ne sconsiglia l’uso eccessivo, però, a causa del suo effetto lassativo. Inoltre non è raccomandato a chi segue una dieta dimagrante, proprio a causa dell’elevato potere calorico.

    Stevia

    Anche la stevia è un dolcificante consigliato ai diabetici. Si tratta di una sostanza di derivazione naturale che ha un elevato potere dolcificante (molto maggiore dello zucchero), ma non ha effetti sui livelli di glicemia. Proprio per questo è consigliabile ai diabetici. Inoltre apporta zero calorie!

    Aspartame

    Tra i dolcificanti artificiali permessi ai diabetici, invece, anche l’aspartame, che non ha alcun effetto metabolico sulla glicemia. Si tratta di un dolcificante sintetico con un potere dolcificante 200 volte maggiore dello zucchero. Questo edulcorante si consiglia anche a chi segue una dieta dimagrante perché anche le calorie apportate, rispetto alla quantità assunta, sono irrisorie. Comunque, si consiglia di non eccedere rispetto alle dosi giornaliere raccomandate; in particolare i 40 mg/kg di peso corporeo. L’unico effetto collaterale riguarda la gravidanza e l’allattamento. Studi recenti, infatti, hanno dimostrato che è meglio evitare l’assunzione di aspartame in questi casi.

    Ciclamato

    Anche il ciclamato è un dolcificante artificiale che può essere assunto dai diabetici. Questo edulcorante ha un potere dolcificante 30 volte maggiore dello zucchero e apporta zero calorie. Per questo, lo si consiglia anche a chi segue una dieta dimagrante. Si raccomanda, comunque, di non eccedere il dosaggio di sicurezza, di circa 11 milligrammi per kg di peso corporeo al giorno. Infine, come l’aspartame, anche questo dolcificante è sconsigliato in gravidanza e allattamento.

    Sucralosio

    Infine, il sucralosio. Questo dolcificante artificiale si ottiene modificando la struttura del saccarosio. Può essere utilizzato dai diabetici perché, non potendo essere assorbito, è eliminato completamente dall’organismo e non modifica la glicemia.