Vene varicose: rimedi naturali fai da te per farle sparire

da , il

    Vene varicose: rimedi naturali fai da te per farle sparire

    Le vene varicose possono essere trattate in vari modi, come abbiamo visto, ma è anche possibile praticare alcuni accorgimenti fai da te per la loro cura. Non stiamo parlando di rimedi da stregoni, ma di pratiche molto più semplici, che giovino alla salute delle gambe.

    La prevenzione è di per sé il primo rimedio fai da te per contrastare le varici, basato su uno stile di vita controllato ed equilibrato, caratterizzato da attività fisica costante ma leggera, una dieta sana ed equilibrata. L’obesità infatti è uno dei primi fattori fisici alla base del rischio di vene varicose. Per evitare l’insorgere delle vene varicose ad esempio è importante limitare l’esposizione al sole a brevi periodi e nelle ore meno calde, perché il calore ha un effetto dilatatore sulle vene. Anche fumo ed alcol sono vizi che contribuiscono ad aumentare il rischio che questo problema insorga.

    Ma veniamo ora ai rimedi naturali veri e propri, aldilà di quello che è l’aspetto preventivo.

    Aloe vera: un’arma naturale contro le vene varicose

    La prima arma che la natura ci offre contro le vene varicose è l’aloe vera: potete comprare dei prodotti in erboristeria ossia dei gel a base di estratto di questa pianta oppure fare un composto in casa. Basta prendere delle foglie, togliere la parte esterna ed estrarre la sostanza trasparente e gelatinosa che si trova all’interno. Lasciatela raffreddare in freezer per circa mezz’ora. Applicatela sulle gambe e lasciate agire per altri 30 minuti, passato il tempo richiesto risciacquare.

    Bagno di cipresso

    Il cipresso è una pianta dalle proprietà cardiovascolatrici. E’ utile quindi immergersi almeno una volta a settimana in una vsca riempita con acqua tiepida nella quale sarà versato un decotto a base di cipresso. Restare in ammollo per almeno un quarto d’ora. Una volta uscite dalla vasca il corpo va massaggiato con una crema lenitiva alla calendula (insistendo proprio sulle gambe).

    Impacchi naturali per combattere le vene varicose

    Se non si dispone di una vasca per il bagno si possono preparare degli impacchi da applicare sulle gambe massaggiando. Oltre al cipresso si può usare il limone. Basta preparare una miscela mescolando un litro di acqua e venti gocce di olio essenziale di limone. Immergeteci una garza e poi passatela sulla vene varicose, lasciandola agire per venti minuti. Questo rimedio è molto utile anche per la cura delle gambe gonfie.

    Tisane per combattere le vene varicose

    E veniamo ora ad un rimedio naturale che non prevede l’applicazione diretta sulle gambe: le tisane. Tutto il corpo ne trae beneficio: particolarmente indicata per le varici è la tisana a base di vite rossa, in grado di rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. In alternativa si possono bere tisane al Biancospino (che aiuta la

    circolazione e regolarizza la pressione sanguigna). Anche le foglie di Ginko e la radice di Frassino spinoso sono riconosciuti come audiuvanti per migliorare la circolazione delle gambe. Per variare potete anche usare capsico o lo zenzero.

    Anche l’Ippocastano ha un’azione protettiva e decongestionante.

    Combattere le vene varicose a tavola

    Abbiamo già detto che una dieta sana è alla base della prevenzione delle vene varicose (che possono essere anche conseguenza di problemi di obesità). Ci sono comunque anche alimenti specifici che aiutano a migliorare la circolazione del sangue e quindi a prevenire il problema specifico e a combatterlo. Tra questi ad esempio c’è il grano saraceno. Sono consigliabili integratori alimentari contenenti vitamina B).