Virus H1N1, Fazio rassicura: nessun rischio epidemia

da , il

    Virus H1N1, Fazio rassicura: nessun rischio epidemia

    Pochi giorni fa la notizia della morte, in Puglia, negli Ospedali Riuniti di Foggia, di due pazienti che avevano contratto l’infezione da virus H1N1. Così anche quest’anno rischia di diffondersi l’allarme epidemia. Ma è davvero giustificato? Secondo il Ministro della Salute Ferruccio Fazio non c’è da preoccuparsi: sebbene sia infatti possibile qualche altro decesso, dovuto alle complicanze della patologia, non si tratta certo di una situazione di emergenza né si può in alcun modo parlare di epidemia.

    Non c’è sicuramente una situazione di epidemia o pandemia. Non bisogna quindi preoccuparsi, anche se qualche altro decesso è prevedibile. Dopo l’anno scorso abbiamo attivato 14 centri ad altissima specializzazione in tutta Italia. Il sistema d’allerta sta funzionando bene, anche grazie al lavoro dell’Aeronautica militare nei trasporti dei pazienti. Queste le parole rassicuranti del Ministro nel corso di un convegno dedicato agli anziani tenutosi a Roma.

    Sono infatti proprio i soggetti anziani quelli più esposti sia al contagio, sia allo sviluppo di complicanze legate alla patologia influenzale, per via delle condizioni di base spesso già compromesse che rendono il decorso della malattia, altrimenti facilmente superabile, più insidioso e preoccupante.

    Per prevenire e ridurre al minimo i casi gravi dovuti all’infezione da virus H1N1, pertanto, il Ministro ha raccomandato la vaccinazione per tutte le persone appartenenti alle categorie a rischio, sia anziani che giovani affetti da gravi patologie croniche.