Visite mediche: gli esami da fare dopo i 50 anni

Le visite mediche da fare dopo i 50 anni sono diverse. La prevenzione, non si smette mai di ripeterlo, è di fondamentale importanza; e lo è ancora di più quando, con l’avanzare dell’età, aumentano i rischi di incorrere in alcune patologie. Una fra tutte? L’osteoporosi, che si sviluppa con la menopausa. Come prevenire, dunque? E, quali sono gli esami e le visite mediche da fare dopo i 50 anni?

da , il

    Visite mediche: gli esami da fare dopo i 50 anni

    Le visite mediche da fare dopo i 50 anni sono diverse. La prevenzione,infatti, è sempre di primaria importanza ; e lo è ancora di più quando, con l’avanzare dell’età, le donne, ad esempio, sono più esposte ad alcune complicanze soprattutto dopo la menopausa. L’osteoporosi, ad esempio, colpisce proprio in questa fascia di età e si può fare, mano a mano, sempre più rischiosa. Come prevenire, dunque? E, quali sono gli esami e le visite mediche da fare dopo i 50 anni?

    MOC

    La MOC è un esame che serve a valutare il grado di mineralizzazione ossea. In altre parole, grazie a questo esame, si riesce a diagnosticare precocemente l’osteoporosi, una delle patologie più comuni tra le donne dopo i 50 anni. L’osteoporosi è una malattia che comporta la perdita progressiva del calcio dalle ossa, un processo che inizia proprio con la menopausa. Fortunatamente, prevenire si può, con una dieta opportuna e praticando esercizio fisico moderato.

    Alle donne si consiglia di effettuare una MOC pre-menopausa, in presenza di elevati fattori di rischio quali terapie a base di cortisone o con immunosoppressori o quando sono affette da malattie particolari (quali ipertiroidismo e la celiachia), ma anche alle donne che si trovano nell’impossibilità oggettiva di praticare la terapia ormonale sostitutiva nel corso della menopausa. E’ sempre il medico, però, a consigliarla. Non è tra gli esami e i controlli medici di routine, ma in molti casi, dopo i 50 anni è caldamente consigliata dal medico.

    Colonscopia

    Anche la colonscopia non è un esame di routine, ma può essere prescritta dal medico dopo i 50 anni nel caso si riportino alcuni sintomi specifici; ad esempio, in caso di sanguinamento rettale oppure nel caso di dolore addominale. Anche la diarrea e la stipsi cronica possono spingere il medico a consigliare una colonscopia dopo i 50 anni.

    Si tratta, infatti, di un esame che permette di ispezionare l’intestino crasso (colon) tramite un endoscopio flessibile a fibre ottiche e illuminazione o con una sonda munita di telecamera. Non è doloroso, ma può suscitare fastidio e lievi crampi addominali.

    Altre visite mediche consigliate alle donne dopo i 50 anni

    Oltre a questi due esami che sono solitamente consigliati alle donne dopo i 50 anni, è chiaro che le stesse devono sottoporsi ad altre visite periodiche.

    Gli esami consigliati dopo i 40 anni restano validi anche per le ultracinquantenni , così come gli esami consigliati dopo i 30 anni o i controlli medici che andrebbero effettuati con costanza a partire dai 20 anni.

    Tutti i controlli consigliati prima dei 50 anni, dunque, sono caldamente consigliati anche dopo i 50. Tra questi:

    Insomma, informiamoci su tutti gli esami da fare per un check up completo!