Sessualità responsabile: opuscolo ONDA gratuito per l’estate

da , il

    Sessualità responsabile: opuscolo ONDA gratuito per l’estate

    Con l’arrivo dell’estate, aumenta la percentuale dei rapporti occasionali e anche dei comportamenti sessualmente irresponsabili. Protagonisti soprattutto i giovanissimi. Per questa ragione ONDA – l’Osservatorio Nazionale per la Salute della Donna – ha pensato bene di redigere un opuscolo sulla sessualità responsabile.

    Sarà distribuito negli ospedali, nelle Asl, negli ambulatori, nei consultori e nelle farmacie e contiene tutte le informazioni utili per una sessualità responsabile atta a prevenire malattie a trasmissione sessuale e gravidanze indesiderate il cui rischio aumenta esponenzialmente con l’estate.

    L’opuscolo affronta il tema della contraccezione, tra prevenzione e benessere, ma offre anche anche indicazioni e consigli per la salute della donna e la prevenzione delle malattie oncologiche.

    Questo opuscolo nasce dall’impegno di ONDA e dalla preziosa collaborazione di esperti di medicina di genere – ha affermato Francesca Merzagora, presidente dell’Osservatorio Nazionale per la salute della Donna – con l’obiettivo di informare la donna sulle fasi della propria femminilità, partendo dai suoi albori con la comparsa della prima mestruazione, per giungere alla riproduttività e alla maternità, fino al completamento del ciclo fertile con le implicazioni correlate al climaterio e alla menopausa. Ciascuna di queste fasi richiede una attenzione diversa e comportamenti corretti affinché venga rispettato il buon equilibrio fisico e psico-emotivo della donna, fondamentale anche in relazione ai molteplici ruoli di madre, moglie, professionista e care-giver che oggi ricopre all’interno della nostra società. Per arrivare preparata, informata e in grado di proteggere la propria femminilità dall’adolescenza fino alla maturità, occorre che la donna sia accompagnata da figure esperte che la aiutino ad identificare strategie di prevenzione e contraccezione che rispettino sia la salute sia i bisogni professionali e relazionali estremamente diversificati‘.

    L’opuscolo è anche scaricabile sul sito http://www.ondaosservatorio.it.