Risparmio casa: i costi si riducono all’aumentare dell’efficienza energetica

da , il

    Risparmio casa: i costi si riducono all’aumentare dell’efficienza energetica

    Il risparmio in casa è un compito ormai molto difficile da assolvere, perché spesso prescinde le nostre abitudini quotidiane. Se una volta bastava mantenere la contabilità domestica e stare attenti a non esagerare, oggi anche uno stile di vita austero può non essere sufficiente. Questo perché i costi delle bollette sono aumentati in maniera spropositata; molte persone stanno scegliendo vie alternative, come fonti di energie rinnovabili o orti domestici per risparmiare sulle materie prime, ma il problema principale sembra risiedere nella scarsa efficienza energetica.

    Purtroppo le abitazioni, anche recenti, spesso non sono dotate di sistemi per raggiungere classi energetiche di tipo A, B o C, che oggi invece rappresentano lo standard minimo di costruzione. In questo modo il consumo non dovrebbe superare, in media (ci sono ovviamente oscillazioni basate sulle diverse zone climatiche), i 75 kWh/mq, mentre le comuni case in cui viviamo arrivano oltre i 180. Si tratta del valore più alto nella Comunità Europea e questo dovrebbe farci riflettere.

    A meno che non si abbiano le disponibilità economiche per costruirsi una casa ecologica ed energicamente efficiente, si possono adottare delle soluzioni alternative per ridurre i consumi.

    Gli impianti a condensazione, ad esempio, permettono un notevole risparmio, ma la loro diffusione tocca solo il 9% delle abitazioni; è stato calcolato che i costi iniziali possono essere recuperati in circa sette anni e l’operazione di sostituzione beneficia della detrazione Irpef del 55%.

    A prezzi più bassi, ma sempre a basso consumo, ci sono le pompe di calore, che garantiscono un risparmio medio di circa 4.000 kWh termici ogni anno rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento.

    Un taglio notevoli ai consumi è consentito dall‘isolamento della casa, sia nell’utilizzo di infissi sigillanti, sia con coibentazioni, intonaci isolanti, pareti ventilate o sistemi a cappotto.

    Insomma, nell’acquisto di una casa, oggi, è davvero fondamentale osservare la sua efficienza energetica e spendere anche qualcosa in più in primo luogo, garantendosi poi un risparmio notevole e costante negli anni.