Matrimonio: un business da 100 milioni di euro in Abruzzo

da , il

    Matrimonio: un business da 100 milioni di euro in Abruzzo

    Raggiunge i 100 milioni di euro l’anno il giro di affari attorno ai matrimoni che si celebrano in Abruzzo: circa 4.600, il 27,7% dei quali è stato effettuato con il rito civile. Sono i dati rilevati dal Centro studi della Confesercenti nel 2009. La provincia più sensibile alla tradizione religiosa è quella dell’Aquila, con il 77,4% dei matrimoni celebrati in chiesa, seguita da Chieti (75 per cento), Pescara (73) e Teramo (72,6). L’età media del primo matrimonio è per gli uomini 33 anni, per le donne 29,8.

    Il 5,3% degli uomini e il 5,1% delle donne invece bissano e celebrano un secondo matrimonio. Il centro studi di Confesercenti ha attinto da diverse banche dati, Istat prima fra tutte, che proiettano anche il capitolo dei costi delle nozze: agli sposi una cerimonia tutto compreso costa in Abruzzo circa 22.350 euro.

    Un vero e proprio business quello delle nozze, che fra ristoranti, fotografi, fiorai, agenzie di viaggio si aggira sui 100 milioni di euro l’anno. Aumenta inoltre la domanda di wedding planner e, a tal proposito, la Confesercenti ha presentato anche la seconda edizioni del corso dopo che la prima aveva raccolto il tutto esaurito e ricevuto una lunga lista d’attesa. Il corso si terrà a Pescara – unica nel Medio e Basso Adriatico – ed è tenuto da Enzo Miccio, uno dei nomi più quotati nel settore, conosciuto al grande pubblico per la conduzione di trasmissioni come Wedding Planners e Ma come ti vesti? su Discovery Real Time.