Cause Alzheimer: il colesterolo alto non è rischioso per le donne di mezza età

da , il

    Cause Alzheimer: il colesterolo alto non è rischioso per le donne di mezza età

    Una ricerca dell’Università John Hopkins, poi pubblicata sulla rivista Neurology, ha stravolto le teorie sulle cause dell’Alzheimer, che fino ad oggi erano ritenute valide: il colesterolo alto riscontrato nelle donne adulte non provoca il morbo di Alzheimer, anzi sono proprio le donne, tra i 40 ed i 60 anni, con livelli di colesterolo in diminuzione e massa corporea nella norma, ad avere oltre il doppio di probabilità di subire l’insorgenza della demenza durante la vecchiaia. Un risultato sconcertante. In ogni modo, il colesterolo va comunque preso con le pinze e trattato, poiché è causa provata di altre malattie, prime fra tutte quelle cardiovascolari.

    Lo studio della Hopkins University ha preso spunto da una ricerca (Prospective Population Study of Women) condotta in Svezia, tra il 1968 ed il 2001, su 1462 donne svedesi di età compresa fra i 38 ed i 60 anni. Oltre 32 anni di analisi (comprese quelle del sangue, gli esami del cuore, le radiografie al torace) e di studio delle abitudini delle volontarie, come il fumo, la dieta e l’attività fisica, hanno portato alle conclusioni pubblicate dal team di ricerca guidato da Michelle M. Mielke. Su 1462 donne, 161 hanno sono state dichiarate nel 2001 affette dal morbo di Alzheimer e la maggior parte di esse presentava livelli di colesterolo in diminuzione , oltre che una pressione del sangue bassa o normale. Sfatati diveris miti, quindi, visto che, statistiche alla mano sembra proprio, come ha confermato la Mielke, che le donne con livelli di colesterolo normali o in aumento ed una pressione sanguigna alta hanno meno probabilità di sviluppare una forma di demenza. Il fattore di maggiore rischio per l’Alzheimer è rappresentato dalla vecchiaia.