Come pulire gli scarichi: 10 rimedi utili

da , il

    Come pulire gli scarichi? Ecco 10 rimedi utili, naturali e non, per pulire gli scarichi domestici onde evitare di dover ricorrere all’intervento dell’idraulico. Questa operazione, per quanto noiosa, andrebbe effettuata con una certa regolarità utilizzando prodotti adeguati allo scopo. Non solo la classica soda caustica ma anche misture a base di detersivo per piatti, bicarbonato, sale e addirittura bagnoschiuma.

    Acqua bollente

    Per pulire tubi di scarico non eccessivamente sporchi e ostruiti, basterà far bollire un litro di acqua e versarla direttamente al loro interno.

    Soda caustica

    La soda caustica, o idrossido di sodio, è un rimedio particolarmente efficace per la pulizia dei tubi di scarico. Basterà diluirne 750 ml in 3 litri di acqua fredda, mescolare finché la soluzione non inizierà a riscaldarsi. Quindi versarla nello scarico ostruito e lasciare agire per circa mezz’ora. Infine risciacquare con acqua bollente.

    Aceto e bicarbonato

    Per scarichi particolarmente sporchi ricorrete a una soluzione di aceto e bicarbonato di sodio, utile anche in cucina. Versate nello scarico 130 ml di bicarbonato e subito dopo 130 ml di aceto bianco. Coprite con un tappo in modo che la reazione chimica delle due sostanze si concentri all’interno dello scarico. A operazione conclusa versate altri 160 ml di aceto bianco, ricoprite con il tappo e lasciate agire per una ventina di minuti. Infine pulite lo scarico versandovi all’interno dell’acqua bollente.

    Candeggina

    La candeggina può essere utilizzata solo nel caso in cui lo scarico sia collegato a una fognatura pubblica, va invece rigorosamente evitata se avete una fossa settica o un pozzo. Non solo pulisce gli scarichi ma elimina eventuali cattivi odori. Versatene 250 ml e lasciate agire per una decina di minuti. Quindi fate scorrere l’acqua del rubinetto calda per 5 minuti.

    Sale e bicarbonato

    Un rimedio naturale davvero alla portata di tutti, economico e semplice da preparare. Versate nello scarico 5 cucchiai di sale grosso, altrettanti cucchiai di bicarbonato e infine una pentola di acqua bollente.

    Sturalavandini

    Se la sporcizia non è eccessiva, provate a pulire lo scarico del lavandino con il classico sturalavandini, utilizzato in molti casi dagli stessi idraulici. Basterà premerlo e versare pian piano dell’acqua calda, aiutandosi con un bastoncino metallico o del semplice fil di ferro.

    Prodotti acidi

    In commercio troverete diverse tipologie di prodotti per pulire gli scarichi. Quelli acidi sono i più adatti per rimuovere quantitativi elevati di sporcizia, le reazioni chimiche che avvengono tra ioni di idrogeno e il materiale che forma l’otturazione sono infatti particolarmente aggressive.

    Detersivo per piatti

    Utile per detergere i piatti ma anche per pulire lo scarico della cucina, spesso intasato dai residui di cibo, il detersivo va semplicemente versato al suo interno, può bastare mezzo bicchiere, per più tempo possibile. Si consiglia di aggiungere dell’acqua calda per facilitare l’operazione.

    Bagnoschiuma

    Il bagnoschiuma è un ottimo rimedio contro la sporcizia degli scarichi del bagno. Versatene mezzo bicchiere al loro interno e lasciate agire per un’intera notte. Aggiungete infine dell’acqua calda.

    Succo di limone

    Altro rimedio naturale il succo di limone, utilissimo in casa ed efficace specialmente per combattere gli odori sgradevoli. Versatene una tazza nello scarico e lasciatela agire per qualche ora.