Decorazioni con il vischio: le più belle per Capodanno

Il vischio si presta benissimo alla realizzazione di decorazioni fai da te e può essere utilizzato in mille modi diversi, inserito sulla tavola di Capodanno, appeso a porte e finestre, disposto su mobili e mensole. Le decorazioni con il vischio di Capodanno sono innumerevoli e seguendo i nostri consigli vi sarà facile riprodurle con il fai da te. Ecco allora una ricca selezione di decorazioni di Capodanno realizzate con questa pianta.

da , il

    Il vischio per Capodanno è tra le decorazioni più belle per la casa. Tra gli addobbi delle feste le decorazioni con il vischio, infatti, hanno un posto speciale, trattandosi di una pianta di buon auspicio. Il significato del vischio quale pianta associata alla fortuna è dovuto alle sue bacche, la cui consistenza e colore ricordano lo sperma, simbolo di fecondità. Non a caso si dice che baciarsi sotto il vischio porti fortuna alla coppia. Senza contare che le decorazioni fai da te con il vischio sono davvero incantevoli e questa pianta, che è facile da reperire in commercio, può essere utilizzata in mille modi diversi, appesa alla porta, in vasetto, oppure disposta sulla tavola per farne decorazioni di Capodanno o anche un originale segnaposto di Capodanno per la tavola. Insomma, basta sbizzarrire la fantasia. Ecco allora le più belle decorazioni per Capodanno fai da te.

    Decorazioni con il vischio: qual è il significato?

    Qual è il significato del vischio e perché tutt’oggi lo utilizziamo nelle decorazioni di Capodanno? Il vischio, fin dai tempi dei druidi, veniva considerato una pianta dai magici poteri, un vero e proprio talismano, non solo secondo la tradizione, ma anche grazie alle sue numerose proprietà terapeutiche che caratterizzano la specie come moderatrice della pressione sanguigna e delle disfunzioni cardiache.

    Il vischio cresce nelle cortecce degli alberi e, ai tempi dei Galli, tutte le piante infestate dal vischio non potevano essere recise e, nella nostra cultura ora, è simbolo di auguri e di portafortuna.

    La pianta è formata da ramoscelli, foglie argentate e piccole bacche bianco panna. Durante le feste si usa regalarlo e non va mal lasciato sul pavimento, bisogna piuttosto appenderlo a testa in giù sopra a un porta. A Capodanno porta fortuna scambiarsi un bacio sotto la pianta, per questo motivo molti usano metterla all’ingresso dell’abitazione.

    Il vischio dura moltissimo e anche secco non perde il suo fascino, si può lasciare sulla porta fino all’anno successivo. Per decorare il vischio prima di appenderlo, vi si può mettere un nastro rosso che servirà anche per fissarlo ad un chiodino di supporto. Ma con un po’ di creatività lo si può utilizzare anche per le decorazioni della tavola di Capodanno portando fortuna ai commensali.

    Ghirlande con il vischio per Capodanno

    Il vischio a Capodanno è un classico e può essere utilizzato anche per creare delle decorazioni per Capodanno carine e originali come le ghirlande con il vischio fai da te. In questo caso occorrono:

    • Rametti di vischio.
    • Rami di edera.
    • Fil di ferro sottile nero, verde o di colore scuro.
    • Nastro rosso.

    Procedimento:

    1. Prendete i rami di edera, li trovate facilmente sugli alberi visto che si tratta di una pianta infestante.
    2. Una volta raccolti almeno una decina di rami, privateli uno ad uno delle foglioline, staccandole con le mani.
    3. I rami puliti vanno intrecciati fra loro per creare una ghirlanda. In questo passaggio aiutatevi con il fil di ferro, man mano che intrecciate un ramo sull’altro, in modo da fissarli ed evitare che si stacchino.
    4. Fissate i rami della decorazione di Capodanno a forma di ghirlanda con un altro pezzetto di fil di ferro, a mo’ di chiusura.
    5. E’ il momento di aggiungere il vischio alla ghirlanda di Capodanno: adagiatelo sopra ai rametti di edera, fissandolo qua e là con altro fil di ferro. Attenzione a non esagerare con le quantità di filo perché non risulti troppo visibile.
    6. Una volta riempita la ghirlanda con il vischio, non vi resta che annodare sull’estremità superiore della stessa un nastro rosso natalizio, che vi permetterà di appendere la decorazione di Capodanno alla porta.

    Segnaposti con il vischio per Capodanno

    Anche i segnaposti con il vischio sono un’ottima idea in vista del cenone di Capodanno come decori per la tavola, ma come realizzarli? Innanzitutto procuratevi l’occorrente:

    • Vischio.
    • Rametti di edera sottili.
    • Tovaglioli di stoffa bianchi o di altri colori.
    • Forbici.

    Procedimento:

    1. Procuratevi i rametti di edera cercandoli sui tronchi degli alberi. Staccateli delicatamente prediligendo quelli sottili.
    2. Una volta raccolti circa 10 rametti, prendete il vischio e avvolgetelo con pazienza intorno a ciascun rametto di edera. Praticamente le 2 piante devono risultare unite e per facilitarvi l’operazione, potete usare un po’ di filo sottile e anche della colla a caldo. Volendo, potete usare solo le bacche del vischio, applicandole una ad una sul rametto di edera, che sarà provvisto di foglie. In questo caso infatti non vanno staccate.
    3. Ora prendete un tovagliolo di stoffa, arrotolatelo, quindi avvolgetelo con il rametto di edera e vischio. Per chiudere il rametto utilizzate colla a caldo oppure, se siete abbastanza abili con il fai da te, con un cordino sottile.
    4. Non resta che aggiungere alla decorazione di Capodanno con il vischio un bigliettino di carta tra il tovagliolo e il rametto decorativo, personalizzato con il nome dell’invitato.

    Centrotavola con il vischio per Capodanno

    Tra le decorazioni di Capodanno fai da te immancabili si annoverano i centrotavola con il vischio, che oltre a essere belli portano fortuna per il nuovo anno. Scopriamo come realizzare queste decorazioni per la tavola di Capodanno partendo dall’occorrente:

    • Rametti di vischio.
    • Contenitore di legno grezzo di forma rettangolare.
    • 2 candele bianche.

    Procedimento:

    1. Prendete il contenitore di legno e posizionateci nel centro due candele bianche basse e larghe. Ovviamente le dimensioni delle candele possono leggermente variare a seconda dell’altezza del contenitore che avete recuperato.
    2. Ora posizionate, uno ad uno, i rametti di vischio all’interno del contenitore, intorno alle due candele. E’ meglio che non siano troppo corti e ne serviranno in abbondanza per riempire l’intera cavità. La cena di Capodanno, con il vischio in bellavista, sarà un successo!

    Se preferite utilizzare delle candele di altri colori per questo centrotavola con il vischio di Capodanno, fatelo pure. L’importante è che siano in pendant con le altre decorazioni per Capodanno.

    Decorazioni con il vischio in feltro

    Le decorazioni per Capodanno con il vischio possono essere realizzate anche creando dei rametti di vischio finti in feltro. Queste decorazioni di Capodanno fai da te possono essere appese alle finestre o alla porta, ovviamente a testa in giù. Ecco l’occorrente per realizzarle:

    • Foglio di feltro verde.
    • Matita.
    • Forbici.
    • Disegno di un rametto di vischio da stampare.
    • Foglio di feltro bianco.
    • Colla a caldo.
    • Cordino rosso e bianco.

    Procedimento:

    1. Stampate un disegno a piacere di un rametto di vischio dopo averlo cercato online oppure prendete ispirazione da un libro.
    2. Prendete il foglio di feltro verde e disegnateci sopra con la matita il rametto di vischio sprovvisto di bacche.
    3. Ritagliate il rametto di vischio per Capodanno con le forbici.
    4. Realizzate le bacche del vischio disegnando con la matita delle palline e ritagliandole con le forbici. Non occorre che siano tutte identiche ma simili.
    5. Incollate le bacche del vischio sul rametto, in ordine sparso, con la colla a caldo.
    6. Realizzate un altro o più rametti di vischio seguendo lo stesso procedimento.
    7. Unite i rametti di vischio con il cordino rosso e bianco, avvolgendo il loro gambo e facendo un piccolo nodo.
    8. Appendete la decorazione per Capodanno fai da te alla porta o alla finestra e ricordate agli ospiti che baciarsi sotto il vischio, anche se di feltro, porta fortuna!

    Decorazioni con il vischio e l’abete

    Nelle decorazioni di Capodanno fai da te è possibile utilizzare sia il vischio che l’abete, combinandoli insieme con creatività, per creare un mazzo green da collocare sulla porta o da appendere nell’outdoor.

    Per realizzarlo occorrono:

    • Rametti di abete.
    • Rami di vischio.
    • Pezzo di corda grezza.
    • Forbici.

    Procedimento:

    1. Prendete i rami di abete e tagliateli un po’. Non dovranno risultare troppo lunghi ma della stessa misura dei rami di vischio. Ve ne serviranno 4-5 di ciascuna pianta.
    2. Componete con i rami di vischio e di abete un mazzetto green.
    3. Quando sarete soddisfatte del risultato, prendete la corda grezza e unite i rametti facendo un semplice nodo.
    4. Capovolgete il mazzo di vischio e abete, appendetelo alla porta o a una finestra. E’ carino, in alternativa, posizionarlo all’entrata di casa, in modo che gli ospiti prima di oltrepassare l’ingresso, possano scambiarsi un tenero bacio portafortuna.

    Portacandele con il vischio per Capodanno

    Un’altra decorazione carina per il cenone di Capodanno si può realizzare con vischio e calici di vetro, tramutandoli in deliziosi portacandele con il vischio per Capodanno.

    Ecco l’occorrente:

    • 4 Calici di vetro.
    • Rametti di vischio fresco.
    • 4 candele piccole e tonde.
    • Nastro biadesivo.
    • Forbici.

    Procedimento:

    1. Per prima cosa lavate e asciugate bene i vostri calici.
    2. Ora prendete i rametti di vischio e tagliateli con le forbici in modo che risultino piuttosto corti, tenendo presente che andranno posizionati sopra alla base del calice e al suo interno.
    3. Prendete 1 calice, capovolgetelo e posizionate nella cavità 1 rametto di vischio con bacche. Ripetete l’operazione per tutti i 4 calici.
    4. Sulla base dei calici, che ora corrisponde alla sommità dei portacandele, collocate dei rametti corti di vischio e delle foglioline, applicando un po’ di nastro biadesivo per tenerli ben incollati al calice.
    5. Aggiungete le candele tonde, una ad una, su ciascun calice.
    6. Posizionate i portacandele sul tavolo della cena di Capodanno a mo’ di centrotavola. L’ideale è sistemarli al centro della tavola l’uno accanto all’altro su un bel centrino ricamato a mano o di un colore in pendant con il resto delle decorazioni per Capodanno.
    7. Volendo, potete anche sistemare i portacandele con vischio di Capodanno sulle mensole della cucina, per creare una bella atmosfera qualora la cena di Capodanno venga consumata in questa stanza.