Gastrite in gravidanza: sintomi, rimedi e farmaci permessi

Gastrite in gravidanza: sintomi, rimedi e farmaci permessi
da in Disturbi gravidanza, Evergreen, Gravidanza, Mamma
Ultimo aggiornamento:
    Gastrite in gravidanza: sintomi, rimedi e farmaci permessi

    La gastrite in gravidanza ha diversi sintomi. I rimedi e i farmaci permessi per trattarla sono diversi. La gastrite, comunque, è dovuta – nei nove mesi – ai tanti cambiamenti che subisce il corpo della gestante. Tra questi, quelli che interessano l’apparato digerente, che subisce modificazioni anatomiche e funzionali dovute al crescere del pancione. Anche per questo, la gastrite in gravidanza, è alquanto diffusa. Si tratta di una patologia infiammatoria della mucosa dello stomaco che può essere causata anche dall’assunzione di alcuni farmaci (tra cui la comune aspirina) o da alcuni alimenti (come il caffè ed il tè). Ma, come trattarla? E, quali sono i sintomi?

    I sintomi della gastrite sono diversi. Questa patologia, comunque, può essere acuta o cronica, a seconda che si manifesti improvvisamente oppure abbia una sintomatologia continua ma più blanda. Essa, in ogni caso, comporta – anche nelle donne in dolce attesa – dolore addominale concentrato per lo più nella parte superiore. Altri sintomi possono essere: nausea e difficoltà a deglutire. Oltre alla sensazione di fastidio, può manifestarsi anche dolore durante l’ingestione dei cibi o semplicemente bevendo acqua naturale. Nella maggior parte dei casi, poi, l’infiammazione della mucosa gastrica è dovuta all’Helicobacter pylori, un comune batterio che può essere associato anche all’iperemesi gravidica (cioè a vomito ripetuto). Anche per questo spesso, anche in gravidanza, il problema viene trattato con ricorso ai farmaci.

    Per curare la gastrite vengono somministrati solitamente due tipi di antibiotici: amoxicillina e metronidazolo. Inoltre, possono essere prescritti degli antiacidi, come l’omeprazolo, che riduce la secrezione della mucosa gastrica. In gravidanza i farmaci vanno assunti solo ed esclusivamente sotto stretto controllo medico. L’omeprazolo, comunque, è generalmente ben tollerato dalle gestanti.

    Riguardo agli antibiotici, invece, anche l’impiego dell’amoxicillina è considerato sicuro nei nove mesi, così come quello del metronidazolo. Ad ogni modo, solo il ginecologo può valutare l’opportunità di prescrivere tutti questi farmaci. Al manifestarsi dei sintomi, dunque, consultate il medico.

    Tra i rimedi naturali per la gastrite in gravidanza, sicuramente la dieta. Cercate di seguire un’alimentazione povera di grassi, bevande gassate, tè, caffè e alcolici. Preferite, invece, frutta e verdura di stagione, come le fragole. Attenzione, però, a quelli acidi, come gli agrumi ed il pomodoro. Evitate anche i succhi di frutta, che creano acidità.

    Foto tratta da Pixabay

    489

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi gravidanzaEvergreenGravidanzaMamma
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI