Gastrite nervosa: sintomi, cause, rimedi e dieta

da , il

    Gastrite nervosa: sintomi, cause, rimedi e dieta

    La gastrite nervosa ha diversi sintomi, rimedi e cause e può essere curata con la dieta, così come tutte le altre forme di gastrite, non legate a componenti psicologiche. La gastrite è un’infiammazione acuta o cronica della mucosa che riveste lo stomaco. Questa condizione provoca non pochi fastidi, se si considera che anche il momento del pasto diventa problematico e difficoltoso. Quando ciò avviene è meglio correre ai ripari!

    Gastrite nervosa, i sintomi da cui riconoscerla

    Quali sono i sintomi della gastrite nervosa? Sicuramente gli stessi che identificano qualsiasi gastrite, a prescindere dalla causa scatenante. I sintomi più comuni sono quindi: dolore nella parte superiore dello stomaco, gonfiore addominale, pirosi epigastrica (bruciore alla bocca dello stomaco), eruttazioni frequenti e gorgoglii allo stomaco (dovuti alla iper produzione di succhi gastrici che irritano le mucose), meteorismo, nausea, vomito, febbre (specie nei casi di gastrite acuta), alitosi, diarrea, emorragie, ma anche, in alcuni casi, dolori al collo e alle spalle, eruzioni cutanee, insonnia, caduta dei capelli e irritabilità.

    Gastrite nervosa, le cause del problema

    A differenza delle forme comuni di gastrite, come suggerisce già il nome, quella nervosa è legata a condizioni psicologiche di ansia e stress. E infatti, ansia, superlavoro, tensioni accumulate, sentimenti repressi, sono tutte condizioni psicologiche che possono alterare la funzionalità gastrica, portando ad una iper produzione di succhi digestivi, responsabili di irritare le mucose dello stomaco causando l’infiammazione. Se questa infiammazione è episodica, si parla di gastrite acuta, ma in genere i soggetti particolarmente ansiosi soffrono di gastrite cronica, particolarmente insidiosa perché se non curata può degenerare in ulcera.

    Gastrite nervosa, i rimedi possibili

    I rimedi per la gastrite nervosa sono gli stessi che si usano per curare qualsiasi forma di gastrite, per cui di solito vengono somministrati farmaci inibitori della pompa protonica, antiacidi e protettori della mucosa gastrica. Trattandosi di una patologia legata alle condizioni psicologiche, poi, chiaramente, sarebbe opportuno ridurre, per quanto possibile, i livelli di ansia e stress. A questo scopo si può anche ricorrere alla psicoterapia o a particolari tecniche di rilassamento. In alternativa, e specie in caso di gastrite cronica, si può ricorrere ai rimedi naturali, che pure possono dare sollievo.

    Gastrite nervosa, la dieta da seguire

    Anche la dieta è importante quando si soffre di gastrite nervosa. In particolare, specie nelle fasi acute, sarebbe meglio consumare più verdure cotte (le patate lesse sono ottime in questi casi), riso e pasta conditi a crudo, yogurt e carne (soprattutto bianca) e pesce cucinati e conditi in modo leggero. Sono da eliminare o limitare, invece, le bevande alcoliche ed eccitanti, così come il peperoncino e il pepe, i cibi fritti, grassi e troppo elaborati.