Meningite: sintomi, cause e cure

da , il

    Meningite: sintomi, cause e cure

    La meningite può avere diversi sintomi, cause e cure. Si tratta di una patologia molto seria, i cui sintomi possono essere scambiati anche con quelli di una comune influenza. La meningite è tecnicamente un’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello ed il midollo spinale; può essere causata da infezioni batteriche e virali (polmonite, tubercolosi o altre), ma anche dall’assunzione di particolari farmaci. Agire tempestivamente,in questi casi, è di fondamentale importanza, perché così facendo si evitano complicanze e rischi importanti (sordità, problemi di vista e disabilità intellettive). Se trattata in tempo, infatti, anche la meningite può essere curata efficacemente. Ma, quali sono i sintomi indiziari di questa patologia?

    Sintomi

    I primi sintomi della meningite (che si manifestano entro le prime 8 ore dal contagio) sono: dolori alle gambe, mani e piedi freddi e colorito anomalo. Seguono altre manifestazioni (che si riscontrano dalle 13 alle 22 ore dal contagio) quali: febbre, riduzione dello stato di coscienza, irritabilità, convulsioni, sensibilità alla luce, eruzioni cutanee, torcicollo, mal di testa, tosse, vomito, pallore, brividi, dolori articolari e muscolari e sonnolenza. Inoltre, nei neonati, spesso i sintomi sono più blandi e coincidono con la febbre e una maggiore irritabilità. Anche la meningite virale tende a provocare sintomi parainfluenzali, come febbre e raffreddore, e può essere talmente lieve da passare inosservata anche al personale medico. Quali sono le cause della meningite, invece?

    Cause e trasmissione

    Sia la meningite batterica che quella virale dipendono per lo più da virus e batteri abbastanza comuni, che di solito sono collegati ad altre malattie, altrettanto diffuse. I batteri e i virus che infettano la pelle, l’apparato urinario, digerente o respiratorio, ad esempio, possono diffondersi ed arrivare a contagiare anche le meningi attraverso il liquido cerebro-spinale. Per quanto riguarda la trasmissione, invece, essa è legata per lo più al contatto diretto tra soggetti infetti, anche tramite le minuscole goccioline di saliva.

    Cure

    La meningite (che può essere anche fulminante) può essere prevenuta con il vaccino. Vaccinarsi per banali influenze o altre malattie, come il morbillo o la parotite, aiuta a prevenire questa insidiosa infezione. Se scoperta, invece, la meningite virale viene curata generalmente con farmaci da banco, mentre quella batterica con gli antibiotici e i corticosteroidi, che riducono l’infiammazione delle meningi.