11 segnali per capire se il tuo lui è un bravo compagno

11 segnali per capire se il tuo lui è un bravo compagno
da in Amore, Consigli amore
Ultimo aggiornamento: Venerdì 27/05/2016 09:07

    un-buon-uomo

    11 segnali per capire se il tuo lui è un bravo compagno. Che i tempi stiano cambiando e che le donne siano sempre meno alla ricerca del Principe Azzurro di antica memoria, è – per fortuna – un dato di fatto. Eppure la sensazione è di trovarci in una terra di mezzo, in un purgatorio che non è più inferno ma nemmeno paradiso. Ovvero, cerchiamo uomini tendenzialmente più maturi e positivi, ma il fascino del bastardo aleggia ancora nell’aria e ogni tanto ci fa starnutire e voltare la testa. Poi però, strizziamo occhi ed orecchie e torniamo alla realtà, consapevoli che è tempo di cambiamenti, nell’armadio e non solo. Come capire se siamo sulla strada giusta? Verificando se il nostro lui presenta sintomi significativi di quella che potremmo definire con un neologismo forzato, “sindrome” da bravo ragazzo.

    Un bravo compagno non giudica
    non-giudica

    Una cosa è esprimere un’opinione, che non deve necessariamente essere positiva. Un’altra giudicare, criticare, mostrare disprezzo più o meno celato per qualunque nostra iniziativa: dal taglio di capelli alla scelta professionale.

    Un bravo compagno non è mai violento
    nessuna-violenza

    Esistono molteplici forme di violenza e spesso crediamo che la più pericolosa sia quella fisica. In realtà l’aggressione psicologica reiterata nel tempo è altrettanto letale e forse peggiore. Ci colpisce alle spalle minando le nostre certezze, punirla, fermarla e dimostrarla è un’impresa.

    Un bravo compagno è una spalla rassicurante
    rassicurante

    Le donne non hanno bisogno di compagni che le rassicurino nel senso classico. La rassicurazione di cui parliamo è quella che entrambi i partner dovrebbero elargire l’uno all’altro, un appoggio sincero, una spalla su cui riflettere e magari anche piangere. Scopri perchè le donne amano i cattivi ragazzi

    Un bravo compagno è una persona positiva
    persona-positiva

    Positività, un termine abusato, che poco ha a che vedere con il concetto di solarità. Perché una persona positiva non deve necessariamente essere sorridente e allegra ad ogni ora del giorno, ma vivere la vita in modo costruttivo, con serenità.

    Un bravo compagno è una persona di fiducia
    una-persona-di-fiducia

    Purtroppo tendiamo a identificare la fiducia con la fedeltà. Ma il tradimento subentra anche nelle coppie più solide, per meccanismi inceppati o amori finiti. La fiducia va oltre a questo, è la sensazione di avere accanto un vero amico, uno su cui poter contare anche nei momenti di difficoltà.

    Un bravo compagno non lesina complimenti
    non-lesina-complimenti

    I complimenti non sono per forza verbali, si può dire a una donna che è bella e non farla sentire tale. Sono piuttosto gesti, piccole attenzioni, sguardi, carezze che trasudano ammirazione, in momenti particolari o del tutto inaspettati.

    Un bravo compagno è presente
    presente

    Un compagno come si deve risponde al telefono con piacere, chiama spesso, si ritaglia del tempo libero per trascorrerlo insieme all’amata, senza nulla togliere ai suoi interessi personali e alle uscite con gli amici.

    Un bravo compagno è disponibile
    collaborativo

    Ovvero ha un atteggiamento collaborativo, è bendisposto a dare una mano quando serve, non teme di sminuire il suo machismo se passa la scopa o se si offre per lavare i piatti. E’ attento alle nostre esigenze e cerca di fare il possibile per venirci incontro, nel limite del buonsenso.

    Un bravo compagno è un uomo di parola
    uomo-di-parola

    Troppo spesso crediamo che “uomo di parola” significhi persona che non cambia mai idea. In realtà si può benissimo cambiare opinione rimanendo “di parola”. Ovvero comprendendo che la coerenza è importante purché non diventi un limite.

    Un bravo compagno crede più ai fatti che alle parole
    crede-ai-fatti

    E si comporta di conseguenza, ovvero dà dimostrazione di chi è e di cosa fa agendo piuttosto che parlando. Quando le parole non sono supportate dai fatti, è difficile riporre fiducia e credere nella serietà di chi si ha di fronte. Scopri perché le donne preferiscono i bad boys ai bravi ragazzi

    Un bravo compagno non si tiene tutto dentro
    non-si-tiene-tutto-dentro

    I residui di una cultura patriarcale di matrice maschilista hanno indotto gli uomini, per molto tempo, a chiudersi in se stessi, come se aprirsi fosse un segno di debolezza. Oggi, pian piano, si sta facendo strada una nuova sensibilità maschile, che li rende decisamente più umani e compagni di vita più bravi.

    1128

    PIÙ POPOLARI