Fidanzarsi con un ragazzo più piccolo: i pro e i contro

da , il

    Fidanzarsi con un ragazzo più piccolo: i pro e i contro

    Fidanzarsi con un ragazzo più piccolo. Madonna, Demi Moore, Eva Longoria, l’elenco delle celebrities che ai coetanei attempati preferiscono toy boy dai candidi lineamenti è interminabile, ma il fenomeno è più diffuso di quanto si creda anche tra i comuni mortali. D’altronde i pro sono molteplici, un uomo più giovane porta una ventata di freschezza, favorisce l’autostima, ha un’energia senza pari, un fisico (spesso) da urlo. Eppure ogni medaglia ha due facce, se all’apparenza vivere con un toy boy è tutto rose e fiori, alla sostanza è una gran faticaccia. Ecco allora i pro e i contro, da vagliare attentamente prima di passare “all’acquisto”.

    I pro

    Che dire, un toy boy ce lo invidieranno tutte, rosicchiandosi le unghie fino allo sfinimento nel tentativo disperato di capire perché a noi sì e a loro no. In questo caso l’invidia può fare del bene, incrementando notevolmente la nostra autostima. Ma il toy boy di quando lei è più vecchia di lui non è semplicemente oggetto da esibire con fierezza davanti alle coetanee rassegnate a una vita matrimoniale piatta e insipida, lui solitamente ci stima a tal punto da lasciarsi guidare da noi senza esitazione, soprattutto tra le lenzuola, settore in cui ci crede ineguagliabili.

    Che sia vero o no, lasciamoglielo credere, ne guadagnerà ancora una volta l’autostima e la stessa attività erotica, in cui potremo senza pudore lasciarci andare a qualunque sperimentazione. Lui ci seguirà passo passo, pronto a soddisfare ogni nostro desiderio convinto di dover fare esperienza. Altro punto a suo favore è ovviamente il fisico, che se messo a confronto con quello di un nostro coetaneo apparirà in ogni caso da urlo.

    I contro

    Eppure non tutto è oro quel che luccica, se il toy boy ad inizio relazione è un toccasana per la nostra autostima, col tempo può trasformarsi in una sanguisuga. Il nostro (presunto) passato glorioso, specialmente tra le lenzuola, è in realtà un’arma a doppio taglio. Qualora il toy boy sia tendenzialmente geloso prima o poi ci incolperà per la nostra disinvoltura e per quel bagaglio di esperienze che ai primi tempi lo affascinavano.

    La possessività prenderà progressivamente il sopravvento confondendogli le idee fino a quando l’odio rimpiazzerà l’amore e allora ci trasformeremo, ai suoi occhi, da affascinante donna con esperienza a meretrice senza speranza. Ma i risvolti negativi di una relazione con molti anni di differenza, tra coppie famose e non, non si esauriscono certo qui, ad esempio capita spesso di accorgersi che il giovanotto ha uno spessore culturale pari a zero e che tutto ciò che gli interessa è divertirsi con gli amici. Il che in un primo momento ci apparirà spassoso, in un secondo tempo ci annoierà da morire, rendendoci addirittura nostalgiche del nostro ex marito coetaneo.