Frasi d’amore di D’Annunzio: il vate del piacere

da , il

    Frasi d’amore di D’Annunzio: il vate del piacere

    Le frasi d’amore di D’Annunzio costituiscono un lato fondamentale del poliedrico universo che il vate ha costruito nel corso della sua ricca esistenza. Il concetto di amore nel pensiero d’annunziano trova le sue fondamenta nel concetto classico di Amore-Morte e su questo si sviluppa sino a trasmutarsi quasi totalmente. L’amore e la morte divengono un tutt’uno perché l’amore è un qualcosa di talmente profondo, viscerale ed impetuoso che può essere vissuto a pieno soltanto da chi non ha paura della morte.

    Se il vostro amore è così intenso da farvi percepire addirittura dolore sono, certamente queste le frasi che potrete utilizzare per esprimere il vostro sentimento. Gli scrittori ci vengono in aiuto proprio in queste circostanze, loro sanno esprimere con le parole ciò che noi ‘comuni mortali’ sentiamo e viviamo ma non siamo in grado di spiegare.

    -Io vorrei che tutti i tuoi sensi fossero chiusi ad ogni altra sensazione che non ti venisse da me.

    -Ho vissuto più in quindi giorni che in quindici anni; e mi sembra che nessuna delle mie lunghe settimane di dolore eguagli in acutezza di spasimo questa breve settimana di passione. Il cuore mi duole; la testa mi si perde; una cosa oscura e bruciante è in fondo a me, una cosa ch’è apparsa all’improvviso come un’infezione di morbo e che incomincia a contaminarmi il sangue e l’anima, contro ogni volontà, contro ogni rimedio: il Desiderio.

    -Io rinunzierei a tutte le promesse della vita per vivere in una piccola parte del vostro cuore.

    -Nessuna cosa gli avrebbe fatto dolore quanto l’esser da lei creduto un uomo comune.

    -Tu splendi sopra tutti gli splendori del mio pensiero, tu m’illumini di una luce che è quasi per me insostenibile.

    -Uccidere l’amore col tradimento è omicidio.

    -Quando parliamo insieme, talvolta io sento che la sua voce è l’eco dell’anima mia.

    -Avere un pensiero unico, assiduo, di tutte l’ore, di tutti gli attimi; non concepire altra felicità che quella, sovrumana, irraggiata della sola tua presenza sull’essere mio; vivere tutto il giorno nell’aspettazione inquieta, furiosa, terribile, del momento in cui ti rivedrò; nutrire l’immagine delle tue carezze, quando sei partito, e di nuovo possederti in un’ombra quasi creata; sentirti, quando io dormo, sentirti, sul mio cuore, vivo, reale, palpabile, mescolato al mio sangue, mescolato alla mia vita; e credere in te soltanto, giurare in te soltanto, riporre in te soltanto la mia fede, la mia forza, il mio orgoglio, tutto il mio mondo, tutto quel che sogno, e tutto quel che spero…

    Il vero amore esiste soltanto quando siamo disposti a donare totalmente noi stessi per un sentimento, per quel volto, quella carne, quell’anima da cui non sappiamo più sganciarci.

    Le frasi d’amore di D’Annunzio dovrebbero essere custodite come preghiere nel cassetto del comodino per poterle leggere alla persona amata o per poterla sognare quando ancora non l’abbiamo trovata…