Innamoramento: sintomi ormonali e la loro durata

da , il

    Innamoramento: sintomi ormonali e la loro durata

    Cosa ci succede quando ci innamoriamo? Quali sono i sintomi dell’innamoramento sul nostro corpo? Ce ne sono tantissimi, a quanto pare sia il cervello che tutti gli ormoni che possediamo si mettono in moto per farci agire in un certo modo facendoci provare delle sensazioni non da tutti i giorni. E’ strano come quando ci si innamori si provino delle sensazioni nuove forti e che sembra tocchino degli organi precisi del nostro corpo, in particolare il cuore, sembra spesso di provare la sensazione di conoscere da sempre la persona di cui ci stiamo innamorando, ma cosa succede?

    Lo hai incontrato, vi siete guardati, vi siete osservati anche da lontano, senti il suo sguardo su di te e tu non riesci a stargli lontana, vorresti parlargli ma non riesci a pensare di cosa, sei completamente inebetita dalle sensazioni che stai provando. E’ l’amore la passione che si provano durante i primi incontri e durante l’intera fase dell’innamoramento che potrebbe durare anche anni. Ma vediamo come funziona il nostro corpo e come reagisce ad un impatto amoroso del genere.

    Durante l’innamoramento entrano in campo in particolare tre sostanze: i feromoni che vengono captati dall’odorato, la feniletilamina che invece invade il cervello e la dopamina si mette in azione.

    I ferormoni

    I feromoni sono delle ghiandole apocrine invisibili che si trovano sotto le ascelle, nell’inguine e intorno ai capezzoli che secernono un odore spesso impercettibile che però favorisce l’eccitazione e l’innamoramento.

    Non sono le mucose olfattive che percepiscono i feromoni ma un secondo sistema dell’odorato, l’organo vomerosanale. I feromoni, come molte cose che riguardano l’istinto dell’accoppiamento, sono molto attivi negli animali, e anche negli uomini hanno un forte effetto e favoriscono l’avvicinamento della persona desiderata. L’odore di una persona che ci piace ci fa sentire a nostro agio, se l’odore però non ci piace ci allontaneremo. Sono molti i profumi sul mercato a base di feromoni ma non fidatevi spesso è solo una campagna pubblicitaria per attrarre consumatori.

    La feniletilamina

    La feniletilamina è un ormone della classe delle anfetamine che l’organismo produce naturalmente. Durante il processo dell’innamoramento il corpo ne produce ancora di più e l’effetto è tipo quello di alcune droghe, felicità, ipersensibilità. Si mangerà meno e si sarà piuttosto iperattivi. Diversi studi hanno dimostrato che quando due persone sono innamorate i livelli di feniletilamina sono identici, ecco perché si possono passare notti intere a fare l’amore e a parlare.

    La dopamina

    La feniletilamina stimola anche il rilascio della dopamina, un neurotrasmettitore che agisce su numerosi processi fisici e psicologici. La dopamina è inoltre legata al sistema limbico, quella zona del cervello che è sede delle emozioni e delle funzioni vitali come la sessualità, la sete e la fame. La dopamina consente quindi di rinforzare alcuni comportamenti che apportano piacere e soddisfazione.

    Secondo gli studiosi il momento dell’innamoramento non dura per sempre ma è limitato e può protrarsi al massimo per sei anni, dopo questo periodo entreranno in gioco delle altre sostanze che potranno mantenere viva la relazione queste sono l’ossitocina e le endorfine.