Le donne non sono etero: a dirlo è la scienza

da , il

    Le donne non sono etero: a dirlo è la scienza

    Le donne non sono etero, a dirlo è la scienza con una curiosa ricerca a tema. Non esistono donne totalmente eterosessuali, vale a dire che persino quelle attratte dagli uomini, sono comunque sedotte dallo stesso sesso. Magari in modo inconsapevole. La dimostrazione? Le reazioni femminili ai video con immagini sessuali mostrati nel corso dell’esperimento. Ebbene, anche le donne etero mostravano eccitazione se esposte a immagini di nudi femminili.

    Lo studio è stato condotto da Gerulf Rieger dell’università dell’Essex e ha dimostrato, come dicevamo, che le donne non sono eterosessuali, ma lesbiche o bisessuali. La ricerca ha testato le risposte fisiologiche a stimoli visivi sessuali di 345 donne di età diversa. I video mostravano immagini hot con protagonisti di entrambi i sessi in déshabillé, nel frattempo gli strumenti scientifici monitoravano le risposte fisiologiche delle partecipanti. Risultato? L’amore lesbo è più diffuso di quanto si pensi: quasi tutte le donne etero, o dichiaratesi tali, si sono eccitate vedendo sia uomini che donne. Le lesbiche, numerose anche nel mondo dei vip, invece hanno da subito dimostrato una netta preferenza per lo stesso sesso.

    Abbiamo dimostrato che ciò che realmente le stimolava di più a livello sessuale era vedere video che avevano per protagoniste altre donne“, ha dichiarato Gerulf Rieger, “Certo, non disdegnano i corpi nudi degli uomini diversamente dalle lesbiche, che prediligono le forme femminili, esattamente come accade per gli uomini“. Sorge spontaneo un dubbio perché se è vero che le immagini femminili risultano eccitanti anche per le etero, e non è la prima volta che viene constatato, dal vivo l’attrazione per persone dello stesso sesso potrebbe scemare. Ma l’esperimento si è fermato qui, a noi l’ardua sentenza.

    In realtà lo scopo della ricerca era dimostrare che le apparenze spesso ingannano a proposito di gusti sessuali. Il dottor Rieger ha infatti affermato: “seppure una donna appaia in un certo modo al pubblico, questo non ci permette di dedurre quali siano i suoi veri giusti sessuali.” E questo vale per le etero ma anche per le lesbiche, come ha sottolineato il ricercatore: “Come si evince dallo studio non è sempre detto che le lesbiche che si vestono con abiti maschili, siano quelle con i tratti comportamentali tipici dell’uomo“. Insomma, quando si tratta di sesso occhio alle apparenze, meglio la sostanza!