Liquido seminale maschile: verità e falsi miti

da , il

    Liquido seminale maschile: verità e falsi miti

    Siete davvero convinte di sapere proprio tutto sul liquido seminale maschile? Eppure esistono un’infinità di leggende, falsi miti e mezze verità a riguardo dello sperma che, nonostante alcune siano davvero paradossali, continuano a sopravvivere nel nostro immaginario ormai da tempo immemore. Partiamo da zero: scopriamo insieme cosa è vero e cosa è pura falsità nei riguardi di quel liquido, simbolo indiscusso della virilità maschile e presenza fissa mentre fate l’amore. Destrutturando il pensiero comune, sorvolando sui luoghi comuni, abbattendo i falsi miti, giungeremo finalmente alla verità sul liquido seminale.

    Vero:

    Lo sperma maschile è nutriente perché contiene zuccheri, proteine, zinco, azoto, calcio e fosfati. Ovviamente i contenuti sono estremamente ridotti!

    Falso:

    Lo sperma non è la cura del futuro per l’acne! Toglietevi dalla testa che spalmarvelo sul viso serva a far scomparire come per miracolo quei maledetti brufoli!

    Né vero, né falso:

    In alcune culture delle Nuova Guinea, il liquido seminale è simbolo di virilità e alcuni giovani sono costretti a berlo nel corso di alcuni rituali per poter entrare ufficialmente nel mondo degli adulti.

    Vero:

    Lo sperma contiene molti sali ed è per questo che anche al gusto risulterà molto salato.

    Falso:

    E’ finalmente giunta l’ora di far decadere il più falso dei falsi miti: l’ingrediente miracoloso contenuto nel burro cacao non è lo sperma di maiale. La sostanza chiamata Butyrospermum parkii è estratta in realtà da una pianta molto diffusa in Africa centrale.

    Né vero, né falso:

    Pare che il liquido seminale sia un potente antidepressivo naturale per le donne, grazie alle 48 sostanze in esso contenute. In particolare la serotonina, l’ormone del benessere e dell’amore aiuterà la vostra relazione di coppia.

    Vero:

    Generalmente, il colore dello sperma è bianco, ma in alcuni casi potrebbe presentarsi con tonalità giallastre e persino grigie. Questi colori non sono un segnale di spermatozoi in cattiva salute, saranno meno gradevoli alla vista ma in ogni caso sono assolutamente normali! Se invece dovesse essere rossastro, sarebbe opportuno rivolgersi ad un medico in quanto potrebbe essere dovuto ad una perdita di sangue. Inoltre è del tutto normale che cambi consistenza durante le diverse fasi del rapporto: al momento dell’eiaculazione è vischioso, quasi gelatinoso, mentre all’interno della vagina diventa liquido per poter fluire più facilmente.

    Falso:

    Il colore dello sperma non può essere modificato. Non vi servirà a nulla mangiare tonnellate di insalata o bere litri di Coca Cola….rovinereste soltanto il vostro stomaco!

    Né vero, né falso:

    Pare che alcune donne non riescano a praticare sesso orale con i propri compagni perché disgustate dallo sperma. Oltre al sapore e alla consistenza, infatti, alcune donne non sopporterebbero la vista di uno sperma che non sia totalmente bianco e fluido.

    Tutto chiaro?