Prostituzione milanese in crisi: tutta colpa dell’Area C

da , il

    Prostituzione milanese in crisi: tutta colpa dell’Area C

    A Milano l’aria è da troppo tempo irrespirabile e ci sono troppe auto in circolazione, così la giunta comunale ha pensato bene di restringere ulteriormente la cerchia dei privilegiati che potranno entrare nel centro, varcando il confine della così detta Area C. Nessuno però pare abbia preso in considerazione le innumerevoli reazioni a catena di un tale provvedimento. Noi oggi vogliamo soffermarci sull’aspetto a luci rosse della questione: la prostituzione milanese. Le escort della capitale del nord stanno letteralmente entrando in crisi. Così anche l’unico settore che di crisi non ha mai sofferto è caduto nel vortice nero. Anche coloro che svolgono il lavoro più antico del mondo, da oggi affronteranno una nuova era.

    Si parla di centinaia di prostitute rimaste ‘intrappolate’ nella cerchia dei Bastioni.

    L’allarme lanciato da Selvaggia Lucarelli nella sua rubrica su Libero, sta letteralmente facendo il giro del web tra l’ilarità di alcuni e l’incredulità di altri.

    Si è scatenato così l’ennesimo dibattito pseudo morale su di un argomento che potremmo racchiudere sinteticamente in una sola espressione: ‘L’Area C di Milano ha messo in ginocchio centinaia di prostitute da camera’.

    Da Gennaio i clienti interessati al servizio, non possono più godere dei servigi delle escort tra le pieghe della città in totale riservatezza, ora gli tocca pagare il pedaggio, essere ripresi dalle telecamere…insomma gli spetta una vera vita da clandestini. Poveri uomini (incompresi dalle istituzioni)!

    A rimetterci non sono soltanto le prostitute ma anche un vastissimo mercato nero fatto di massaggi sensuali, cenette a lume di candela e tanto altro ancora. Un vero mondo a luci rosse tutto da scoprire.

    C’è chi si è già attrezzato per fronteggiare la crisi: Efe Bal, la trans turca più affascinante e costosa delle accompagnatrici milanesi, si preoccupa di sottolineare alla sua ricca cerchia di affecionados, che lei si trova fuori dalla cerchia dei Bastioni.

    Sull’homepage del suo sito appare un banner che riporta queste rassicuranti parole: ‘Ciao, mi puoi raggiungere senza entrare in Area C parcheggiando l’auto sui Bastioni di Porta Nuova vicino all’ Ospedale Fatebenefratelli in quanto io sono proprio all’inizio di Corso di Porta Nuova angolo con i Bastioni. A dire la verità, un camminata prima e dopo di me ti potrebbe fare solo del bene… credo… ‘.

    Un duro colpo per la prostituzione milanese da camera, non c’è dubbio….ma quale sarà il destino dell’Area C?

    Ai posteri (maschi) l’ardua sentenza.