Sito di dating vuole Adele come testimonial per 1 milione di sterline

da , il

    Sito di dating vuole Adele come testimonial per 1 milione di sterline

    La cantante Adele sta spopolando a livello internazionale grazie alla sua splendida voce ma non soltanto per questo. Recentemente è stata oggetto di una sgradevole dichiarazione dello stilista Karl Lagerfeld, il quale durante un’intervista ha dichiarato che la cantante è decisamente troppo grassa e dovrebbe seguire una dieta. Ma Mr Lagerfeld non è l’unico ad averle puntato gli occhi addosso. In questi giorni infatti è tornata alla ribalta delle cronache internazionali per via di una proposta che le è stata riservata da un sito di dating: il portale ha offerto alla cantante addirittura un compenso di 1 milione di sterline perchè accetti di diventare la testimonial del sito di incontri.

    Beh, è proprio vero, come dice il noto proverbio ‘Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace‘: se da una parte una notorietà del mondo della moda internazionale ha pensato bene di denigrarla pubblicamente con una terminologia nemmeno troppo cortese, dall’altra c’è chi osservandola vi ha scorto una forte sensualità ed un potente potere seduttivo.

    Il sito di dating in questione infatti, www.bigandbeautiful.com, sarebbe disposto a sborsare un bel milione di sterline per vedere comparire la cantante Adele sulla propria campagna pubblicitaria.

    Perché la scelta, quantomeno insolita, di una donna formosa?

    Semplicemente perché il sito protagonista di questa vicenda si differenzia dai classici siti del genere, offrendo la possibilità di conoscere donne dalle forme generose. Diciamo un sito di appuntamenti per le diversamente magre (non me ne vorranno le formose, si tratta di una pacifica battuta!).

    Certo è che analizzando la questione nel dettaglio, anche la proposta di questo portale non sembra essere scevra da condizionamenti estetici, anzi. In realtà la richiesta di una figura esplicitamente formosa farebbe ben pensare ad un’ennesima forma di discriminiazione

    Questo se vogliamo intenderla sempre in senso negativo però, se invece proviamo ad osservare la questione da un altro punto di vista ci renderemmo conto che forse potrebbe trattarsi di un buon punto di partenza: l’apertura di un sito dedicato agli amanti delle donne plus size dimostra che oggi sono molti gli uomini stanchi delle donne appendiabiti.

    La speranza è che nel futuro scompaia del tutto l’egemonia del canone estetico anoressiforme e che possa imperare la libertà delle forme corporee….del resto insegnavano gli antichi: ‘De gustibus non disputandum est’.