Vincere la timidezza o aspettare che passi?

da , il

    Vincere la timidezza o aspettare che passi?

    La timidezza viene definita un problema psicologico, diffuso, quindi se per caso ne soffrite pensate che come voi il 40% della popolazione occidentale si danna per venirne fuori. Secondo gli psicologi alla radice della timidezza sta una concezione negativa di se, il timido fatica a stabilire un contatto con gli altri perchè non si ritiene all’altezza, e ha la sensazione che gli altri lo allontanino. Il timido è frustrato, vuole ma non riesce, desidera gettarsi in amore, venire baciata, corteggiata, ma qualcosa le impedisce di lasciarsi andare. Spesso i timidi scelgono la rete come luogo d’incontro perchè mantiene la distanza di sicurezza.

    In questo spazio sto analizzando la timidezza temporanea non certo quella fobica, ma semplicemente quello stato d’essere che impedisce di ricevere il meritato primo bacio. Quel momento della giovinezza dove chi è timido ha la sensazione di essere circondato da spavaldi incorreggibili capaci di tutto per ottenere tutto. Mentre tu timido, o timida, vieni spesso lasciato in un angolo perchè troppo impacciato, e intanto osservi l’amica flirtare e ti chiedi come fa ad apparire così spigliata, sciolta e tranquilla.

    Primo punto da analizzare la gioventù, gli spavaldi sono pochi, sono leader, se ti guardi attorno vedrai diversi ragazzi e ragazze timidi esattamente come te, e se non sono timidi è probabile che a fare da protagonista sia la loro goffaggine, non certo il fascino. Invidiare chi timido non è va bene, ma è probabile che col tempo anche la tua timidezza si scioglierà.

    Se proprio non riesci a venirne fuori allora scegli locali dalle luci soffuse, e vestiti di nero, così da confonderti tra la folla, magari un po’ alla volta scegli un dettaglio colorato, probabilmente ti avevano notata anche prima ma ora hanno di che parlare. Fai sport, non è una battuta di mamma, scegli uno sport di squadra, aiuta a socializzare, a crearsi amicizie e probabilmente durante il gioco ti dimenticherai della timidezza.

    Se proprio non ti senti a tuo agio ricorda che non sei obbligata, feste, party, nottate tra presunti amici, vedrai che le persone che come te apprezzano un altro divertimento arrivano, non sforzati a partecipare ad eventi che ti mettono a disagio, e non frequentare chi si prende gioco della tua timidezza.

    Datti tempo, forse è il consiglioche ti apparirà più stupido, ma è la verità, stai semplicemente imparando e l’anima gemella la incontrerai, magari prima magari poi, intanto cerca semplicemente la tua sicurezza. Tutto passa…