Come applicare l’ombretto: una semplice guida da seguire [FOTO]

da , il

    È la base del trucco per gli occhi e da sempre gioca un ruolo fondamentale nella definizione dello sguardo, segue le mode e le tonalità del momento ed è sempre all’avanguardia in fatto di tecnologie per la durata e la luminosità. Tutti questi indizi vi avranno sicuramente portato all’ombretto. Il problema molte volte è la sua stesura e la paura di sbagliare i giochi di luce, quindi, la domanda è: come applicare l’ombretto? In questo post cercheremo di darvi una piccola guida, con dei semplici trucchi da seguire per non sbagliare mai. Potete anche aiutarvi con la guida illustrata nella fotogallery qui sotto.

    Scegliere il prodotto giusto

    Il primo passo è sicuramente quello di scegliere il prodotto giusto: quale preferite infatti tra i diversi tipi di ombretto? Esistono in crema, adatti soprattutto per un trucco sfumato sulla palpebra, ma bisogna stare attente a sceglierne uno di qualità, altrimenti si rischiano le bruttissime righe nelle pieghe. Non possono mancare gli intramontabili compatti o in polvere, adatti ad esempio per creare uno degli effetti più richiesti di sempre, lo smokey eyes. Infine, ci sono quelli fatti a matitone, facili da stendere e adatti anche a una giornata di lavoro, con un semplice tocco di trucco per sembrare sempre perfette in ogni occasione.

    Come sfumare l’ombretto

    Prendendo come standard quello in polvere, la domanda fondamentale è, come sfumare nel modo corretto i diversi colori. La prima regola è che non ci devono essere stacchi netti di colore, per renderli il più tridimensionali possibile. Per dare profondità allo sguardo, il colore più scuro deve sempre essere verso l’angolo più esterno dell’occhio, mentre quello più chiaro verso la parte interna, nella parte centrale dovete trovare una via di mezzo che non stoni troppo e soprattutto che sia molto simile, visto che è composta da questi due colori. Le proporzioni sono fondamentali, sfumate anche con il dito al limite, passando il colore più scuro la prima volta, senza esagerare. Quando avrete sfumato infatti la parte più esterna, iniziate a usare il pennellino per la parte più verso l’interno, stando attente a non creare un colore troppo simile alla parte più scura. I due colori sfumando formeranno la parte centrale.

    Come applicare l’ombretto in polvere

    Alcune di voi si staranno chiedendo come applicare invece l’ombretto in polvere. Basta davvero poco: il pennello giusto, cioè quello con la forma bombata e le setole soft e compatte, che verrà immerso nella polvere delicatamente, eliminando l’eccesso con un piccolo colpo sul bordo della confezione. Per togliere gli eventuali residui che sono finiti sul vostro volto, potete usare un pennello a ventaglio. Gli ombretti in polvere o pigmenti possono anche essere usati in forma fluida: basta mischiare un goccio d’acqua alla polvere e bagnare il pennello. I colori saranno più accesi e anche più duraturi. Il colore va applicato sulla palpebra e poi spalmato con le dita.

    Foto di Pumpkincat210