Come fare lo chignon: tutte le varianti

da , il

    Come fare lo chignon: tutte le varianti – Quando si dice chignon si pensa immediatamente a un look sofisticato e chic che ricorda, nell’immaginario di ognuno, quello delle eteree ballerine di danza classica che solitamente sfoggiano appunto questa tipologia di acconciatura raccolta. Tuttavia, sono ormai diversi anni che lo chignon è diventato una vera e propria moda, sfoggiato da molte delle celebrities più autorevoli in materia di bellezza e stile, e rappresenta un’ottima soluzione sia per il giorno che per completare un look legato ad un’occasione speciale. Scoprite come fare lo chignon in poche semplici mosse e come realizzarlo nelle sue principali varianti.

    Lo chignon è sempre più frequentemente la scelta in materia di hairstyle preferita dalle celebrities in occasione dei più importanti e glamour dei red carpet. Kim Kardashian, ad esempio, è una vera e propria fanatica dello chignon e lo preferisce alto e tiratissimo; tuttavia esistono tantissime varianti, fatte di piccole impercettibili sfumature, che dipendono sostanzialmente dal mood del proprio look, dalla lunghezza e dalla texture del capello. Il metodo classico, facilmente adattabile a qualsiasi tipologia di chignon, che sia alto, spettinato, basso o laterale, prevede come primo step la realizzazione di una coda tiratissima le cui lunghezze vengono poi arrotolate su se stesse e fissate con delle forcine. Entriamo però nel dettaglio.

    Chignon alto o top knot

    Lo chignon alto, o top knot, è indubbiamente quello di maggiore impatto visivo ed è particolarmente indicato per chi ha capelli lisci e lunghi, corposi e voluminosi come dettano le tendenze tagli dell’autunno/inverno 2014-2015. Tra i tanti modi semplici per realizzarlo è sicuramente quello che prevede l’utilizzo della cosiddetta “ciambella”, un maxi elastico spugnoso facilmente reperibile in commercio, ad essere il più frequente. Vediamo come.

    Cominciate con il pettinare accuratamente i capelli e creare una coda alta da stringere molto bene con un elastico; la coda andrà infilata nel buco della ciambella da posizionare alla base della coda per poi essere, ciuffo dopo ciuffo, rivestita con i capelli. Le lunghezze vanno posizionate attorno alla superficie della ciambella mentre occorrerà invece raccogliere l’eccesso arrotolandole alla base e fissando il tutto con forcine. Aiutatevi con un pettine a coda e vaporizzate con della lacca per fissare il tutto.

    Chignon basso e morbido

    Sicuramente la variante più bon ton dello chignon e anche la più semplice da realizzare, lo chignon basso era sfoggiato dalle donne già negli anni ’20 e ’30. Come primo passaggio, pettinate bene i capelli tirandoli verso il retro della testa, escludendo eventuali ciuffi anteriori. Dopodichè fate una coda bassa e morbida con un elastico piccolo e trasparente e attorcigliate i capelli intorno alla base dell’elastico fermando l’acconciatura con delle forcine. Vaporizzate con la lacca e sbizzaritevi estraendo alcune ciocche se amate un effetto spettinato.


    Chignon a banana

    Lo chignon è stato tra le acconciature per capelli raccolti più in voga dell’estate 2014, ormai finita, e continuerà ad essere di grande tendenza anche nella sua variante “a banana”, indubbiamente quella dall’allure più vintage e retrò. Al contrario di quanto indicato per i precedenti chignon, sono i capelli mossi o ricci i più adatti a questa versione. Come sempre, spazzolate bene i capelli e spruzzate sin dall’inizio un po’ di lacca; raccoglieteli in una coda di cavallo leggermente spostata verso sinistra, lasciando libero un ciuffo sul davanti per conferire un tocco più femminile all’acconciatura. Dopodichè, aiutandovi con la mano destra, arrotolate i capelli attorno a un dito puntato al centro della nuca, questo fino alla fine della coda. Si formerà un “rotolo” di capelli da fissare con forcine e un’ultima spruzzata di lacca. Impreziosite, a vostro piacere, l’acconciatura con fermaglietti o decorazioni per capelli.