Pelle secca e screpolata: come proteggerla dal freddo

da , il

    Pelle secca e screpolata: come proteggerla dal freddo

    La pelle secca e screpolata è tipica dei primi freddi. Il passaggio climatico influenza il nostro organismo ma è la pelle la prima a patire il cambiamento. Nonostante le cure per averla sempre splendida siano necessarie in tutte le stagioni, con l’arrivo dell’inverno, acerrimo nemico della pelle, le precauzioni devono essere più mirate e specifiche. Con il freddo, infatti, la pelle tende a seccarsi, a screpolarsi, diventa secca, opaca, dal colorito spento o arrossata nei punti più esposti. Naturalmente non ci riferiamo solo alla pelle del viso sempre in prima linea, ma a tutto il corpo, in quanto il freddo ha il potere di rendere tutta la pelle più fragile e reattiva. E’ importante intervenire sin dai primi freddi, preferire prodotti e trattamenti adeguati, per garantire sempre nutrimento, elasticità e splendore alla nostra pelle.

    La pelle in inverno subisce un vero e proprio attacco da parte di vento, smog e umidità. La cute generalmente si protegge attraverso un film lipidico, la cui funzione, però, diminuisce man mano che viene esposta alle basse temperature. I ceramici, che costituiscono una vera e propria barriera difensiva della pelle impedendo all’acqua delle cellule di disperdersi, con il freddo, subiscono un forte arresto, rallentano la loro azione impiegando molto più tempo per rigenerarsi. Il risultato sarà visibilissimo sulla nostra pelle: secca, arrossata, screpolata.

    Per contrastare tutto ciò, dobbiamo modificare alcune semplici abitudini quotidiane come, ad esempio, la detersione. In inverno i lavaggi di viso e corpo non devono essere né troppo frequenti, né aggressivi, in modo da lasciare alla pelle tutto il tempo di rigenerarsi. Anche i normali saponi, infatti, si trasformano in agenti aggressivi, tolgono lipidi alla pelle, stressandola ulteriormente. Preferite quindi prodotti a base oleosa o in crema e, subito dopo la doccia o il bagno, idratate il corpo con una buona crema nutriente, questo aiuterà a ristabilire più velocemente lo strato idrolipidico dell’epidermide, rendendola più morbida e compatta.

    L’esfoliazione della pelle è un altro aspetto da modificare per le cure invernali: lo scrub per il corpo e il gommage sul viso andrebbero eseguiti una volta a settimana, eliminando cosi le cellule morte che sono una delle prime cause della disidratazione.

    La crema idratante su viso e collo non deve mai mancare: sceglietene una nutriente per il giorno e una più ricca per la notte per assicurarvi un viso splendente.

    E ricordate che una pelle idratata fornisce una naturale barriera contro batteri, virus e funghi.