Arredare casa seguendo i consigli della cromoterapia [FOTO]

da , il

    Per quale ragione alcuni colori vengono usati in certi ambienti piuttosto che in altri? Per scoprirlo basta imparare i consigli della cromoterapia, medicina alternativa nota sin dall’Antico Egitto, secondo la quale i colori avrebbero effetti psichici e fisici in grado di stimolare il corpo e influire sul nostro umore. Perchè non approfittarne per arredare casa?

    Cos’è la cromoterapia

    Cromoterapia

    La cromoterapia è una medicina alternativa che si basa sull’utilizzo dei colori a fini terapeutici. Secondo la cromoterapia il benessere passa anche dai colori, le loro diverse lunghezze d’onda influenzerebbero infatti il nostro umore. Le onde più corte sono quelle dei violetto, seguono l’indaco, il blu, l’azzurro, il verde, il giallo, l’ arancio e il rosso. Prima di passare ai consigli su come scegliere i colori delle pareti di casa, scopriamo quali sono i principali significati dei colori secondo la cromoterapia. Il rosso ha valenze sia positive che negative, difatti è il colore dell’amore ma anche del fuoco e del sangue. Rappresenta la forza, la vitalità, aumenta la frequenza cardiaca e spinge all’azione. L’arancione avrebbe invece funzione liberatoria e indurrebbe quini serenità, allegria, entusiasmo, ottimismo. Il giallo è solitamente associato al lato intellettuale, è quindi d’aiuto nello studio ed è associato alla saggezza e all’ immaginazione. Il verde, colore per eccellenza della natura, rappresenta l’armonia e simboleggia la speranza, l’equilibrio, il benessere. Favorisce inoltre la calma, la concentrazione e la riflessione e viene utilizzato negli ospedali perchè rallenta l’attività degli agenti patogeni. Infine il blu è un colore calmante e rinfrescante, il viola spinge alla meditazione e l’indaco stimola l’intuizione.

    Consigli per arredare casa secondo la cromoterapia

    arredare-col-giallo

    Tenendo ben presenti i significati dei vari colori possiamo passare ai consigli per l’arredamento di casa. Il rosso è ideale per chi manca di energia o per chi si sente spento e apatico, in questi casi si consiglia di dipingere una o più pareti di questo colore oppure di acquistare un bel divano rosso acceso. Per i soggetti iperattivi sono invece indicati i colori freddi come il viola, associato alla parte spirituale e alla meditazione, perfetto sia per una stanza studio che per le pareti o gli arredi del soggiorno. Nelle camere si consiglia di evitare i colori che spingono all’iperattività, durante il sonno infatti le nostre difese personali vengono meno e ci si riappropria dell’equilibrio. Il rosa in questo ambiente è perfetto per donare otimismo, il turchese per le proprietà calmanti, il viola e il blu per l’insonnia. Oltre a questi suggerimenti è bene prestare attenzione anche alle proprie sensazioni in merito ai colori. Se ad esempio il blu ci ricorda un magnifico cielo in una giornata tranquilla sarà perfetto per la zona relax, ma se al contrario riporta alla mente un terribile temporale sarà meglio scegliere una valida alternativa.