Capi ingialliti: cosa fare?

da , il

    Capi ingialliti: cosa fare?

    Ricordate la reclame di una famosa marca di detersivo che recitava: bianco che più bianco non si può? Faceva riferimento alle proprietà sbiancanti del prodotto reclamizzato sul bucato. Per motivare all’acquisto la massaia, il venditore mostrava un capo bianco e uno ingiallito.

    E’ la triste sorte di moltissimi capi bianchi quella di concludere la propria esistenza soli e abbandonati in fondo ad un cassetto perché ingialliti. Ma al di là delle pubblicità che promettono risultati miracolosi, esistono dei rimedi per sbiancare i capi ingialliti. Volete scoprire quali sono? Continuate a leggere.

    Soda solvay per un bucato bianco

    Capi ingialliti: cosa fare?

    Una soluzione ottenuta sciogliendo in acqua soda (soda solavay non soda caustica) rappresenta un ottimo rimedio sbiancante. Lasciate i vostri capi ingialliti in ammollo per un’intera notte in una bacinella dove scioglierete della soda. Per quanto riguarda le dosi, per ottenere una concentrazione media sono sufficienti 2 cucchiai di soda solvay per ogni litro d’acqua calda. Per un risultato ottimale potete anche aggiungere 2 cucchiai di sale grosso. Se si tratta di macchie potete creare un composto unendo sale fino, soda solvay e un po’ d’acqua e passarlo direttamente sulle macchie.

    Foto di san paco martire

    Acqua ossigenata a 30 volumi sui tessuti

    Capi ingialliti: cosa fare?

    Per sbiancare i capi ingialliti potete anche usare acqua ossigenata a partire da 30 volumi (normalmente non si trova al supermercato, ma in farmacia). Per quanto riguarda le dosi ne verserete 3 cucchiai per ogni litro d’acqua. Lasciate ammollo per una notte intera dopo di che procedete con il lavaggio normale. Per un risultato ottimale utilizzate il sapone di Marsiglia.

    Foto di Vittorio Milanes

    Limone e sale per sbiancare i capi ingialliti

    Capi ingialliti: cosa fare?

    Il succo di limone salato è un acido molto potente ed esercita un’azione sbiancante sui tessuti. E’ fortemente sconsigliato usarlo puro sui tessuti, in particolar modo su quelli delicati. L’ideale è spremere il succo di 2 limoni per ogni litro d’acqua e aggiungere 3 cucchiai di sale fino. Lasciare in ammollo per un’intera notte, dopo di che procedere col normale lavaggio. Per un risultato ottimale utilizzate il sapone di Marsiglia.Se si tratta di una piccola macchia di giallo su un tessuto potete usare anche il succo di limone puro al quale avrete precedentemente aggiunto un cucchiaio di sale fino.

    Foto sopra di Peter L Barker e foto d’apertura di halighalie