Cenere del camino, un ottimo fertilizzante

da , il

    Cenere del camino, un ottimo fertilizzante

    Se avete la fortuna di avere un bel camino nella vostra abitazione lo starete già utilizzando da un pò per il riscaldamento di tutta la casa e non sapete che oltre all’atmosfera che un camino acceso può creare, oltre al riscaldamento inimitabile che produce, la cenere che resta dalla legna arsa può essere un ottimo fertilizzante per le vostre piante, ma soprattutto per gli ortaggi del vostro orto. La cenere che rimane nel camino, infatti, se si tratta di cenere derivante da legna non trattata, è ricca di calcio, ferro e rame, nutrimenti essenziali per il terreno del vostro orto e quindi delle vostre piante.

    Quindi se avete la possibilità, raccoglietela e conservatela per il tempo della semina, perchè sarà preziosa e vi darà dei risultati sorprendenti. Ora vi spiegherò come usare la cenere del camino come fertilizzante. Oltre ad ottenere un ottimo prodotto fertilizzante senza spendere un centesimo, in questo modo potrete riciclare la cenere del camino. Per ottenere dalla cenere del camino un fertilizante ad hoc per il vostro orto dovrete setacciarla dai pezzi grossi di carbone o altro di modo che rimanga solo la polvere pulita e conservarla in un recipiente chiuso fino a quando arriverà la primavera e dovrete iniziare la semina del vostro orto o delle vostre piante. Perchè sia un ottimo fertilizzante e gli ortaggi che cresceranno dal terreno fertilizzato la cenere non dovrà contenere alcun elemento chimico e potrete utilizzarla come unico fertilizzante semplicemnete spargendola e mescolandola al terreno dove avrete intenzione di coltivare. Potrete anche mischiarla ad altri concimi organici, come il letame oppure il compost. Una cosa importante da sapere per utilizzarla al meglio è che la cenere del camino è molto ricca di calcio, quindi è indicata per tutti i terreni, ma preferibilmente per quelli acidi. Per ottenere un buon risultato per preparare il terreno del vostro orto dovrete dosarla ed il mio consiglio è di usarne 30 gr per metro quadro. Potrete distribuirla liberamente sul terreno con le mani oppure utilizzando una paletta prima della lavorazione della terra, che poi andrete a smuovere con zappa o vanga. Utilizzando questo procedimento i vostri ortaggi cresceranno sani, più velocemente ed avranno un sapore davvero unico.