Come coltivare il rosmarino in vaso o in giardino

Come coltivare il rosmarino in vaso o in giardino
da in Casa, Giardino ed esterni, Orto, Piante aromatiche
Ultimo aggiornamento:
    Come coltivare il rosmarino in vaso o in giardino

    Coltivare il rosmarino in vaso o nel giardino di casa è molto semplice. La pianta, infatti, per la sua corretta coltivazione in vaso o in giardino non richiede cure ed attenzioni particolari. Il rosmarino è una pianta aromatica sempreverde molto apprezzata soprattutto in cucina per condire ed aromatizzare i cibi e le pietanze. La riproduzione della pianta avviene per seme, per talea, per divisione e più raramente per margotta. Il periodo migliore per la semina del rosmarino è la primavera. Se si ha a disposizione una pianta madre è opportuno effettuare la riproduzione del rosmarino per talea. Per effettuare correttamente la talea del rosmarino occorre prelevare dalla pianta madre alcuni rametti, dai quali bisogna eliminare la parte iniziale (troppo dura) e quella finale (troppo tenera).

    Per effettuare la talea correttamente, procediamo dividendo la parte centrale del ramo in porzioni da 20-25 cm. Prima di interrare i rametti bisogna tenerli per circa 10 giorni in un vaso contenente acqua. Un importante fattore per la riproduzione e la corretta coltivazione del rosmarino in vaso o in giardino è la scelta del terreno. In genere, il rosmarino si adatta a qualsiasi tipo di terreno, ma, predilige un substrato composto da sabbia e da torba in parti eguali. Per coltivare correttamente il rosmarino in vaso o in giardino, è opportuno posizionare la pianta in un luogo soleggiato e al riparo dalle intemperie. Il rosmarino, inoltre, non teme malattie o attacchi da parte di insetti e parassiti.

    La pianta, invece, teme i ristagni idrici (causati da un terreno poco drenato) e le rigide temperatura invernali. Un altro fattore fondamentale per coltivare il rosmarino in vaso e in giardino è rappresentato dalle annaffiature. La pianta non richiede abbondanti annaffiature; in genere è opportuno provvedere alla fornitura di acqua quando il terreno è ben asciutto. Se il rosmarino è coltivato in vaso, generalmente la pianta deve essere rinvasata ogni 5-6 anni o quando necessario. Infine, per coltivare correttamente il rosmarino in vaso, è opportuno sceglierne uno in terracotta che consenta alla pianta di svilupparsi al meglio.

    393

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaGiardino ed esterniOrtoPiante aromatiche
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI