Come cuocere a vapore per mangiare sano e leggero

da , il

    Come cuocere a vapore per mangiare sano e leggero

    Imparare come cuocere a vapore i cibi, ci aiuterà a mangiare sano e leggero, ma senza rinunciare al gusto. La cottura al vapore, infatti, evita la dispersione delle sostanze nutritive degli alimenti (vitamine e minerali) e si presta ad un infinità di ricette che includono pesce, carne e verdure.

    Esistono diversi suggerimenti su come cuocere a vapore, in questo post desidero darvene alcuni, partendo da quelli più tradizionali fino ad arrivare alle ultime novità introdotte sul mercato.

    Come cuocere a vapore lo sapevano anche le nostre nonne, che pure non disponevano in cucina di tutte le attrezzate su cui possiamo contare oggi. Quando decidevano di cuocere qualcosa al vapore utilizzavano un trucco molto semplice, prendevano lo scolapasta metallico e lo adagiavano semplicemente sopra una casseruola piena di acqua bollente. Un archetipo fantasioso, ma perfettamente funzionale, dei pratici cestelli in acciaio che sarebbero arrivati a facilitarci la vita solo qualche anno dopo.

    Oltre ai cestelli in acciaio pieghevoli, per cuocere a vapore, oggi possiamo contare su bellissime pentole sovrapponibili studiate ad hoc per la cottura a vapore oltre che sulle ormai diffusissime vaporiere. Invece, una novità da noi poco conosciuta, ma che ci suggerisce come cuocere a vapore in maniera superba giunge dalla cucina asiatica e si tratta dei cosiddetti cestelli di bambù. Oltre ad essere esteticamente molto gradevoli, sono pratici e funzionali e forse qualche volta avrete avuto occasione di vederli andando al ristorante cinese. Si tratta di quei contenitori dove vengono cotti i ravioli al vapore cinesi.

    Se imparerete a cucinare cibi nei cestelli di bambù non riuscirete più a farne a meno, per questo voglio spiegarvi come cuocere a vapore utilizzando questo fantastico strumento.

    1. Anzitutto assicuratevi che l’acqua non tocchi il cibo; ma neppure deve essere scarsa altrimenti rischiate che evapori completamente durante la cottura. Un piccolo consiglio che si rivela utilissimo è quello di disporre sul fondo del cestello qualche foglia di lattuga così da impedire al cibo di attaccarsi.

    2. Potete decidere di usare un solo cestello o più cestelli sovrapposti, naturalmente in questo caso, si possono cuocere più cibi contemporaneamente, dovete solo prestare attenzione ai tempi di cottura dei cibi che preparate (che potrebbero essere diversi) e ai sapori che se troppo contrastanti rischiano di mescolarsi producendo un effetto sgradevole.

    3. Altro consiglio su come cuocere a vapore coi cestelli di bambù è quello di aromatizzare l’acqua: con del sedano, per esempio, o della cipolla, delle carote, dado vegetale o quello che usate abitualmente per il vostro brodo. Se state preparando del pesce anche qualche goccio di aceto o vino bianco possono andar bene, vino rosso e brodo vegetale risultano particolarmente indicati per la carne invece invece.

    4. Un ultimo consiglio riguarda la preparazione delle verdure, perché cuociano in maniera perfettamente uniforme, sarebbe utile tagliarle in pezzi uguali, non troppo grandi.

    Oltre che ottimi, i cestelli di bambù sono anche convenienti: i prezzi per un set piccolo di 10 cm di diametro composto da 2 piani oscillano fra i 7 e i 10 euro, se invece optate per un set a 3 piani di cestelli più grandi di 27 cm di diametro potete acquistarli per una cifra che oscilla fra i 20 e i 22 euro.