Come organizzare un buffet all’aperto

da , il

    Come organizzare un buffet all’aperto

    Se avete un giardino o una terrazza e volete qualche dritta su come organizzare un buffet all’aperto a casa vostra allora questo post fa proprio al caso vostro. Organizzare un buffet all’aperto, infatti, non implica semplicemente la disposizione delle portate, dagli antipasti ai dolci.

    Questo è solo il primo passo, ma se desiderate fare un figurone coi vostri invitati organizzare la sola tavola non basta, è necessario mettere in atto qualche piccolo trucco e qualche pratica soluzione perché il vostro buffet all’aperto si trasformi in un evento degno di essere ricordato.

    Se ti stai chiedendo come organizzare un buffet all’aperto, hai sicuramente a disposizione uno spazio all’esterno per allestire il tuo banchetto: un giardino, una terrazza, una piscina… ebbene la prima cosa da fare è proprio organizzare al meglio l’ambiente esterno. Ovunque tu ti stia apprestando ad organizzare il buffet: ai bordi di una piscina o su un prato rendi lo spazio adatto ad un banchetto, rimuovendo anzitutto ogni sorta di oggetto che poco si addice alla tavola (cucce di cani e gatti, tosaerba, mobili vecchi, oggetti sporchi o malandati, stendibiancheria). Fai di tutto per rendere l’ambiente accogliente e consono a ricevere degli ospiti come si conviene.

    1. Provvedi a mettere un vaso di fiori freschi sulla tavola che verrà allestita per le pietanze.

    2. Disponi nello spazio del buffet due tavoli da almeno 120x80cm l’uno. Rivestili della stessa carta colorata o meglio dello stesso tipo di tovaglia.

    3. Una tavola sarà destinata alle bevande e ai bicchieri e a tutti gli accessori destinati al beverage: cavatappi o apribottiglie, cannucce, ghiaccio. L’altra servirà per tutti gli stuzzichini sia dolci che salati che preparerai per gli ospiti. Sulla tavola delle pietanze disporrai, inoltre, sul lato rivolto agli ospiti le stoviglie necessarie per servirsi in modo autonomo al buffet oltre ai tovagliolini (meglio se gradevolmente piegati a triangolo e disposti a raggio).

    4. Se opti per i piatti di plastica non lasciarli impilati, ma provvedi a staccarli l’uno dall’altro e sovrapponili leggermente scostati l’uno dall’altro). Per quanto riguarda le posate, invece, non lasciarle libere sulla tavola, ma mettile in un contenitore cilindrico tipo portapenne o in un cestino.

    5. Importante è anche predisporre un cestone per i rifiuti. Fortemente sconsigliati i classici sacchi neri dell’immondizia decisamente antiestetici, meglio optare per dei contenitori colorati. Disponeteli accanto al tavolo delle bevande e non troppo vicino alle cose da mangiare.

    Se nel come organizzare un buffet all’aperto siete anche in cerca di idee su cosa preparare vi suggerirei: stuzzichini a base di antipasti come salumi e formaggi, verdure fritte in pastella, dei primi da servire freddi (in genere si preferiscono insalate di pasta o di riso), se optate per dei secondi il pesce è preferibile alla carne (fatti salvi i gusti individuali ovviamente) immancabili i contorni (come insalata e patatine).

    Infine la frutta: meglio se disposta in una cesta al centro della tavola in modo coreografico (consiglio ananas e banane che si prestano a decorare oltre ad essere buonissime). Il dolce va servito alla fine del buffet.