Come riciclare reggiseni vecchi: idee creative

da , il

    Come riciclare reggiseni vecchi: idee creative

    In questo articolo desidero darvi qualche dritta su come riciclare i reggiseni vecchi che non mettiamo più. Gettarli via, infatti, è un vero peccato soprattutto se sono belli e colorati, ma col riciclo creativo possono tornare a nuova vita, vediamo di capire come.

    Anzitutto bisogna vedere di capire se è possibile riciclare i reggiseni interamente o in qualche loro parte. Ad esempio se si tratta di reggiseni con pizzi e merletti, potreste limitarvi a scucire questi ultimi e applicarli da qualche altra parte: in una borsetta per esempio o in una maglia estiva arricchendola di un tocco di sensualità.

    I reggiseni possono però anche essere riciclati per intero, per esempio ricavandone dei sacchetti profuma biancheria da mettere dentro i cassetti o gli armadi. Basta cucire insieme le due coppe dopo avere inserito al loro interno dei fiorellini secchi.

    Se si tratta di reggiseni coi ferretti un ottimo modo di riciclarli è ricavarne delle borsette pochette. Basta tagliare le bretelle dei vostri reggiseni, (ma non buttatele perché andranno a costituire i manici delle nostre borsette) e cucire le coppe tra di loro tranne nella parte che dovrebbe rappresentare l’apertura (e nella quale potrete mettere una clip, un piccolo spillo da balia o cucirvi un bottone da inserire all’interno di una piccola asola). Riprendete adesso le bretelle che avevate messo da parte e ricucitele sulle coppe per farne dei manici. Potete decorare l’esterno della vostra borsetta, cucendoci sopra paillettes colorate, bottoni, nastri o se vi piace la fantasia del vostro reggiseno lasciarla così com’è.

    Un altro modo creativo per riciclare i reggiseni vecchi è ricavarne delle piccole sacche da appenderla al muro della vostra cucina per metterci le bustine di spezie che usate più frequentemente o in bagno le creme e altre minuterie.

    Un’altra idea utile per riciclare reggiseni è quella di utilizzarli come filtri. La grana fine del tessuto in cui di solito i reggiseni sono realizzati consente di filtrare bevande come te e tisane.

    Un’altra idea sfiziosa, soprattutto se si tratta di reggiseni imbottiti è quella di riciclarli per ricavarne portamonete. Basta incollare le coppe l’una sull’altra, mettendo la colla a caldo sui bordi e lasciando libera la parte superiore, che fungerà da pratica apertura. Una volta asciugata la colla, potete cucire le estremità esterne delle coppe per rendere il vostro portamonete più robusto.

    Se, infine, il riciclo creativo non fa per voi, ma il vostro animo ambientalista vi impedisce di disfarvi impunemente dei vecchi reggiseni avete tante altre possibilità: la prima è quella di regalarli o portarli a qualche mercatino dell’usato (ma fatelo solo se sono ancora in buone condizioni), un’altra è quella di cercare un negozio che li prenda in permuta in cambio dell’acquisto di nuovi reggiseni, per un periodo Intimissimi si è fatto promotore di un’iniziativa simile oppure contattare la Bra Recycle, società statunitense di riciclaggio tessile specializzata nel recupero di reggiseni, compilare l’apposito Bra Recycling Form che trovate sul sito in formato pdf e spedire i vostri reggiseni all’indirizzo: The Bra Recyclers® Attention Elaine Birks-Mitchell 3317 S. HIgley Rd, Ste 114-441 Gilbert, AZ 85297