Cosa coltivare a marzo: qualche consiglio utile

da , il

    Cosa coltivare a marzo: qualche consiglio utile

    E’ quasi primavera e il nostro giardino vuole tornare a vestirsi dei colori della primavera, ma cosa coltivare a marzo? Quali sono le piante e gli ortaggi la cui semina è prevista proprio in questo periodo dell’anno? In questo articolo cercheremo di scoprire proprio questo.

    E’ fondamentale rispettare i tempi delle semine, in quanto al di sotto di certe temperature alcuni semi non germinano, mentre altre piante non crescono o non producono, se non possono contare su una certa temperatura, che si mantenga costante di giorno e di notte.

    Ciò detto, vediamo cosa coltivare a marzo, nell’orto e nel giardino.

    Marzo è il mese ideale per coltivare l’aglio, che sebbene resistente alle basse temperature, tende a privilegiare una buona esposizione a sud e temperature medie comprese tra i 18 e i 23°C. Quando la temperatura è più bassa l’aglio tende a rimanere verde. Per coltivarlo potete usare gli stessi spicchi impiegati in cucina. Secondo il calendario lunare i giorni più indicati per piantare l’aglio sono quelli compresi tra il quinto giorno prima della luna piena e il primo giorno dopo il plenilunio.

    Altro aroma che si presta ad essere coltivato in questo periodo è il basilico. La germinazione ottimale del seme necessita di una temperatura minima di 15 gradi, la stessa necessaria successivamente a far crescere le piante. Quando appariranno le prime foglioline, trapiantate il vostro basilico in un vaso o a terra e annaffiatelo costantemente nei primi giorni poi, una volta attecchito, potete farlo ogni volta che il terreno appare quasi asciutto.

    Marzo è tempo ideale per la lattuga che teme sia le gelate che le temperature eccessivamente calde. Piantate i semi in vaso o a terra, annaffiate (ma senza esagerare). Dopo circa un mese spunteranno le prime piantine, che dovrete adeguatamente mettere a dimora in vaso o nell’orto distanziandole di circa 25-30 cm l’una dall’altra.

    Non ancora all’esterno, come le piante suddette, ma in un luogo adeguatamente protetto e riparato, a marzo si possono anche coltivare: il cavolo, l‘anguria, il melone, il cetriolo, l’indivia, la melanzana, il peperone, il pomodoro e la zucchina.

    Veniamo, adesso, a qualche fiore per il nostro giardino.

    Fiori ideali da coltivare a marzo sono le zinnie, che necessitano un’esposizione in pieno sole, anche se tollerano alcune ore di ombra al giorno, ma non tollerano assolutamente il freddo. Posizionatele in un luogo ben ventilato, per evitare la comparsa di funghi o muffe.

    Ideale da seminare a marzo è la verbena, i cui semi per geminare necessitano di luce e una temperatura compresa tra i 18 e i 24°C.

    Colorata e profumatissima, la primula è perfetta da coltivare nel mese di marzo. Potete metterla sia al sole che all’ombra, ma in ogni caso ricordatevi che predilige la mezz’ombra, lontano cioè dai raggi diretti del sole. Non teme il freddo, si consiglia anzi di interrarla in autunno per avere una stupenda fioritura all’inizio della primavera.

    Altri fiori che potete coltivare a marzo sono i papaveri, le dalie, le belle di notte, il senecio, le petunie, le bocche di leone, il nasturzio e la speronella.

    Foto di silvietta4ta