Costo energia elettrica, tutto sulla fascia bioraria

da , il

    Costo energia elettrica, tutto sulla fascia bioraria

    <

    fascia bioraria

    Ormai da più di sei mesi è stata resa automatica per tutti la fascia bioraria applicata ai consumi dell’energia elettrica in casa. L’Autorità per l’energia ha infatti stabilito che i prezzi dell’elettricità sono biorari, cioè differenziati a seconda dei diversi momenti della giornata e dei giorni della settimana in cui si utilizza l’elettricità. Conoscere le fasce è fondamentale per sfruttare al massimo questa possibilità perchè se si continua con le abitudini normali di consumo si rischia invece di spendere molto più di prima. Vediamo come funziona e quali sono gli orari migliori per usare gli elettrodomestici in casa e risparmiare sull’energia elettrica.

    E’ stato stabilito che negli orari in cui c’è poca richiesta di energia elettrica, cioè la sera, la notte e nei fine settimana, i prezzi sono più bassi, mentre nelle ore centrali della giornata, il prezzo aumenterà.

    I prezzi biorari per l’energia elettrica definiti in questo modo:

    - dalle 19 alle 8 dei giorni feriali e tutti i sabati, domeniche e altri giorni festivi il prezzo dell’elettricità sarà inferiore; questi periodi sono indicati nella bolletta come fasce orarie ‘F2 e F3′;

    - dalle 8 alle 19 dei giorni feriali invece i prezzi saranno più alti; questo periodo sarà indicato nella bolletta come fascia oraria ‘F1′.

    Il risparmio dunque ci potrebbe essere, basterà concentrare l’utilizzo degli elettrodomestici alla sera, il sabato e la domenica. Solitamente lavatrice e lavastoviglie non si attivano durante le ore notturne per non dare fastidio al vicinato ma, dalle 19 alle 22, secondo la legge, è possibile farlo ancora.

    In ogni caso grazie a numerose richieste fatte dalle Associazioni di consumatori, nella fase iniziale, i possibili risparmi saranno contenuti e così anche l’eventuale maggior spesa, infatti fino al gennaio 2012, le differenze di prezzo tra le ore convenienti e le altre sono solo del 10% circa, dal gennaio 2012, invece, le differenze tra fasce saranno maggiori e saranno legate al consumo effettivo di energia elettrica venduta all’ingrosso.

    Per il consumatore in ogni caso ci sono due ulteriori possibilità, o richiedere l’annullamento della fascia bioraria al proprio rivenditore di energia, ma a differenza di prima bisogna fare una richiesta ufficiale, oppure scegliere già da adesso la cosiddetta bioraria ‘a richiesta’ cioè l’applicazione da subito della fascia bioraria definitiva che per tutti invece si applicherà a partire dal gennaio 2012, in cui la differenza tra consumi durante il giorno e consumi notturni sarà molto maggiore.

    Per qualsiasi chiarimento sulle bollette o sulla fascia bioraria potete contattare il numero verde: 800 166 654