Pandoro di Natale fatto in casa: la ricetta originale

da , il

    Pandoro di Natale fatto in casa: la ricetta originale

    Ecco la ricetta originale del pandoro di Natale fatto in casa la cui preparazione richiede circa 2 giorni di lavorazione. Occorrono: 450 grammi di farina manitoba, 60 ml di latte fresco, 170 grammi di burro, 18 grammi di lievito di birra, 3 uova intere ed un tuorlo, un pizzico di sale, i semini di una bacca di vaniglia e 130 grammi di zucchero. Per preparare il pandoro fatto in casa si inizia con l’ottenere il lievitino (la base con cui formare gli impasti successivi) facendo sciogliere in una ciotola 15 grammi di lievito di birra in 60 ml di latte tiepido e unendo al composto un cucchiaio di zucchero, un tuorlo e aggiungendo successivamente anche 50 grammi di farina.

    A questo punto, impastate bene il tutto per amalgamare gli ingredienti e lasciate riposare questo primo impasto fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume (circa 60 minuti). Una volta lievitato, all’impasto aggiungete 3 grammi di lievito di birra sciolto in tre cucchiai di latte. Unite anche 100 grammi di zucchero e un uovo intero, amalgamate bene il tutto e versate l’impasto ottenuto in una ciotola con 200 grammi di farina. Lavorate il composto con le mani o con un cucchiaio di legno. Successivamente unite anche 30 grammi di burro a temperatura ambiente impastando il tutto fino a quando il burro non si sarà completamente amalgamato all’impasto. Coprite l’impasto e fatelo riposare in un luogo tiepido fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume (circa 60 minuti). Una volta lievitato, al secondo impasto unite 200 grammi di farina, 2 uova, 25 grammi di zucchero, un pizzico di sale, i semi di una bacca di vaniglia e impastate bene il tutto. Per preparare il pandoro di Natale fatto in casa, schiacciate l’impasto, ripiegatelo su se stesso, versatelo in una ciotola unta con del burro e fatelo lievitare fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume. Una volta lievitato, riponete l’impasto in frigorifero per circa 9-12 ore. Dopo di che, aiutandovi con un matterello tirate l’impasto su un piano da lavoro in modo da formare un quadrato, al centro distribuite 140 grammi di burro ammorbidito a temperatura ambiente e portate i quattro angoli del quadrato al centro in modo da richiudere la sfoglia.

    In questo passaggio, fate attenzione a richiudere bene i bordi della sfoglia in modo che il burro non fuoriesca. Stendete delicatamente l’impasto con il matterello, piegatelo in 3 in modo da formare un rettagolo e fatelo riposare per circa 15-20 minuti in frigorifero avvolgendolo in della pellicola trasparente. Ripetete questa stessa operazione per due volte. Dopo l’ultimo riposo stendete l’impasto e ripiegando i bordi verso il centro conferitegli una forma sferica. Ungetevi le mani con il burro e passate il burro su tutto l’impasto. Imburrate un apposito stampo per pandoro, inserite l’impasto ottenuto e lasciatelo lievitare finché la cupola uscirà dal bordo. Mettete lo stampo su una teglia da forno e fate cuocere in forno statico già caldo a 170° per 15 minuti, poi abbassate a 160° lasciando cuocere per altri 50-60 minuti. Nella parte inferiore del forno riponete anche una ciotolina con dell’acqua. Infine, sfornate e cospargete il pandoro ottenuto con dello zucchero vanigliato.