Tartaruga acquatica, come allevarla

Tartaruga acquatica, come allevarla
da in Animali domestici, Casa, tartaruga acquatica
Ultimo aggiornamento:
    Tartaruga acquatica, come allevarla

    La tartaruga acquatica è ormai divenuto un animale domestico a tutti gli effetti, perchè è un rettile affascinante che non necessita di tutte le cure di cui hanno bisogno altri rettili, come i serpenti. La tartaruga acquatica inoltre è un animale forte per molti versi, infatti grazie al suo guscio resiste agli urti, alle ferite ed a lunghi periodi di digiuno, ma è anche molto sensibile ai cambiamenti climatici e ambientali del loro habitat. Dopo il cartone animato sulle tartarughe ninja anche i bambini stravedono per le tartarughine, quindi può essere una splendida idea regalo anche per loro, l’importante è che gli insegnate a trattarle con delicatezza e che ve ne prendiate cura voi.

    Vi darò qualche consiglio su come allevare una tartaruga acquatica. E’ importante sapere che le tartarughe acquatiche non hanno bisogno di molta acqua, infatti possono rimanere esposte all’aria, senza acqua per circa otto ore. Il livello dell’acqua deve essere solo sufficiente perhè il rettile riesca ad immergersi completamente, quidi dipenderà dalle dimensioni della tartaruga. Per prima cosa dovrete individuare dove posizionare la vasca che può essere in plastica o in vetro basta che sia proporzionale alle dimesioni della tartaruga. Quando avrete deciso dove tenere la vostra tartaruga acquatica riempite la vasca con acqua tiepida poco calcarea, poi posizionate eventuali ornamenti all’interno della vasca, come sassi che saranno molto graditi alla vostra piccola amica che li userà per salirci e scrutare l’orizzonte. Prima di metterli nella vasca però tenete i sassi a mollo per almeno un giorno per eliminare i possibili batteri che potrebbero danneggiare il vostro animale domestico.

    A questo punto immergete la vostra tartaruga acquatica nella vasca allestita appositamente per lei. All’inizio la tartaruga si agiterà parecchio perchè dovrà adattarsi al nuovo ambiente, ma con il tempo si abituerà alla sua nuova dimora tranquillizzandosi. Come alimentazione è bene dare alle tartarughe d’acqua dei gamberetti liofilizzati che potrete trovare sia nei supermercati che nei negozi di animali, la quantità è come un pugnetto di sale, ma non preoccupatevi perchè la tartaruga d’acqua sà autoregolarsi e si nutrirà solo finchè avrà raggiunto la sazietà. Ovviamente dopo un pò di tempo l’acqua della vaschetta tenderà a sporcarsi, quindi dovrete cambiarla e per non far subire sbalzi termici all’animale preparate delle bottiglie con acqua tiepida senza mettere il tappo, tenetele qualche ora e solo successivamente prendete la tartaruga e mettetela in una vaschetta provvisoria così potrete lavare la vasca ripolendola accuratamente con acqua e aceto, non utilizzate mai detersivi chimici perchè anche se ben risciacquati lasceranno qualche residuo che potrebbe essere pericoloso. Una volta ripulita, versate il contenuto delle bottiglie che avevate preparato nella vasca e rimettete nel suo ambiente la povera tartarughina smarrita.

    522

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Animali domesticiCasatartaruga acquatica Ultimo aggiornamento: Martedì 28/12/2010 17:06
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI