Tuorli d’uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli

Tuorli d’uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli
da in Casa, Cucina, Trucchi in cucina
Ultimo aggiornamento:
    Tuorli d’uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli

    Alcune ricette prevedono l’utilizzo solo di alcune parti delle uova, degli albumi ad esempio, capita così di ritrovarsi in frigo dei tuorli d’uovo avanzati. Gettarli via? Sarebbe un sacrilegio.
    Qualche mese fa vi avevamo suggerito come riciclare gli albumi avanzati per ottenere torte, biscotti e mousse, vediamo adesso di fare altrettanto con i tuorli d’uovo avanzati.

    Tuorlo d’uovo marinato

    Tuorli d'uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli

    Uovo marinato

    Il tuorlo d’uovo marinato è una vera delizia da gurmet, si tratta, infatti, di un’intuizione del famoso chef milanese Carlo Cracco, che per questo piatto utilizza una tecnica a freddo basata sulla denaturazione delle proteine, ma è possibile farlo in vari modi, il più semplice è quello di condirlo con sale, zucchero, qualche aroma a vostra scelta (noi suggeriamo salvia, pepe bianco e nero) e con questa miscela ricoprirlo completamente dopo averlo disposto all’interno di una coppa. Il sale e lo zucchero assorbiranno l’umidità del tuorlo che, come sappiamo, è ricco di acqua e proteine. Questo provoca un effetto di solidificazione del tuorlo. Il maggiore indurimento si avrà nella parte esterna del tuorlo quella a contatto con la miscela di sale e zucchero. Più l’uovo sta a contatto con il sale e lo zucchero più si solidificherà anche al suo interno.

    Tuorlo d’uovo fritto

    Tuorli d'uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli

    Tuorlo d'uovo fritto

    Il modo più semplice e sbrigativo di riciclare i tuorli d’uovo avanzati è quello di friggerli. Il tuorlo d’uovo fritto è un complemento ghiotto per molti piatti. Basta prenderlo delicatamente con un cucchiaio facendo attenzione che non si rompa e adagiarlo nell’olio bollente. Condirlo con sale e pepe e servirlo caldo. Si accompagna bene a verdure cucinate al vapore come asparagi o spinaci o una fonduta al formaggio.

    Crema di liquore all’uovo

    Tuorli d'uovo avanzati: 3 modi per utilizzarli

    Crema di liquore all'uovo

    Se i tuorli d’uovo avanzati sono tanti un modo più raffinato per riciclarli è ottenere una ghiotta crema di liquore all’uovo.

    E’ abbastanza facile da realizzare. Tutto quello che vi occorrerà, oltre ai tuorli d’uovo avanzati (ovviamente), è alcol puro, latte, zucchero e vanillina. Supponendo che vi siano avanzati 10 tuorli d’uovo dovrete adoperare 75 ml di alcol, 300 ml di latte (meglio se intero), 400 grammi di zucchero a velo e 1 bustina di vanillina. Ovviamente se avete meno uova avanzate dovrete adeguare le dosi rispettando le proporzioni. Mettete i tuorli in un contenitore e iniziate a lavorarli con lo zucchero a velo e la bustina di vanillina, utilizzando uno sbattitore a frusta e mescolate fino ad ottenere una crema densa e omogenea. Aggiungete poco alla volta l’alcool, senza smettere di mescolare e infine il latte. Fate cuocere in un pentolino a bagnomaria continuando a mescolare fino a quando la crema non si sarà addensata, ma badate che l’acqua non arrivi a ebollizione altrimenti le uova si cuoceranno e vanificherete il tutto. Dopo averla fatta raffreddare, riponete la crema di liquore all’uovo in una bottiglia di vetro e conservate in frigo. Agitate bene prima di servirlo.

    654

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaCucinaTrucchi in cucina
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI