Capodanno per bambini, come organizzarsi

da , il

    Capodanno per bambini, come organizzarsi

    L’ultimo dell’anno è giorno, notte, di festa, ma spesso l’età degli invitati non è compatibile con la lunga attesa fino a mezzanotte, chi ha bambini piccoli a seguito sa benissimo che oltre alle regole di sicurezza per i botti di Capodanno, i piccolini gestiscono l’intera serata, scandendo tempi, cambiando abitudini e modificando menù. Dimentichiamoci quindi i veglioni fashion e le cene di gala ma immergiamoci in una serata ricca di giochi, fantasia, e sonno.

    Impossibile tenerli seduti più dello stretto necessario, quindi cenoni di San Silvestro interminabili addio, si scatenano a più non posso, per questo escluderei anche i ristoranti affollati, a mezzanotte arrivano piegati in due dal sonno, scartate le feste dove si aprono le danze dopo i botti.

    Queste considerazioni valgono soprattutto per bambini al di sotto dei dieci anni, a questo punto appare ovvia la soluzione, cene in casa e poche pretese sulla resistenza finale, la prima regola da rispettare soprattutto nel caso di bambini molto piccoli è evitare di variare troppo i suoi orari, se il piccolo è abituato a mangiare alle sette e andare a letto alle nove, nove e mezza massimo, mai alterare la routine, pena isteria da ordinaria follia.

    Se i bimbi sono un po’ più grandicelli è probabile che non ne vogliano sapere di andare a letto alle nove ma vorranno aspettare la mezzanotte come i grandi, come arrivarci? In questi casi è bene organizzare un veglione alla portata di bambino, cena breve, niente cene interminabili, volti familiari, i nuovi agitano, e tanti giochi da fare assieme. Evitate eccessivi rumori, troppo rumore, musica e chiasso sono fonte di stimolo e di conseguente stress per i bambino. E’ possibile che un veglione tradizionale irriti notevolmente il bambino causando disturbi, del sonno e dell’appetito, anche nei giorni successivi.

    Giochi in tavola, di società, giochi che uniscano grandi, sacrificati, e piccoli, la classica tombola è un’idea, ma i regalini mi raccomando devono essere davvero strani e ironici, per ravvivare la serata. Se proprio non potete fare a meno del tradizionale veglione allora il consiglio è di lasciare i piccoli con una baby sitter o dai nonni, ne va della saluta, loro e vostra.