Celiachia e gravidanza, tutto quello che c’è da sapere

Celiachia e gravidanza, tutto quello che c’è da sapere
da in Aborto Spontaneo, Alimentazione in gravidanza, Concepimento, Gravidanza, Gravidanza a rischio, Mamma, Restare incinta
Ultimo aggiornamento:
    Celiachia e gravidanza, tutto quello che c’è da sapere

    La celiachia può compromettere in diversi modi la gravidanza; si tratta di un disturbo di origine genetica, dovuto ad una reazione dell’organismo alla proteina del glutine. La celiachia si traduce in un’infiammazione cronica dell’intestino e in particolare in un danneggiamento della mucosa che ha il compito di assorbire i nutrienti dei cibi. Chi soffre di celiachia, quindi, vede compromessi i villi intestinali e cioè proprio quelle micro strutture che sono responsabili dell’assorbimento dei nutrienti, come le vitamine e i minerali. Ma, quali sono i sintomi e le cause del problema? E, cosa fare se il disturbo si manifesta in gravidanza?

    Sintomi e cause

    I sintomi della celiachia variano da persona a persona. I più comuni sono: gonfiore e dolore addominale, dissenteria, vomito, costipazione, feci pallide, maleodoranti o oleose e dimagrimento. Tuttavia, possono comparire anche: anemia sideropenica (da mancanza di ferro), affaticamento, dolore alle ossa o alle articolazioni, depressione o ansia, formicolio e intorpidimento delle mani e dei piedi, convulsioni e dermatite. Occorre ricordare, comunque, che la celiachia può essere anche asintomatica. Per quanto riguarda le cause, invece, esse sono ancora sconosciute, ma si ritiene che essa dipenda da fattori genetici, ma anche ambientali.

    Celiachia e gravidanza

    Come gestire la celiachia in gravidanza? Può essere causa di infertilità? Qualche rischio esiste ed è bene che le future mamme li conoscano.

    La celiachia, come anticipato, provoca un malassorbimento di sostanze importanti come le vitamine e i minerali. Proprio per questo, la malattia può compromettere la gravidanza; anzitutto determinando una maggiore difficoltà nel concepimento, ma anche una maggiore probabilità di incorrere in aborti spontanei e malformazioni fetali (come la spina bifida). In linea di principio, comunque, la celiachia, non è di ostacolo alla gravidanza, in quanto basta semplicemente seguire una dieta priva di glutine, per permettere la completa ristrutturazione della mucosa intestinale responsabile dell’assorbimento dei nutrienti. Celiachia e gravidanza sono, quindi, due realtà del tutto conciliabili, curando con scrupolo l’alimentazione (soprattutto per assicurarsi il giusto apporto di acido folico). In caso si soffra di questo problema in gravidanza o prima della gestazione, comunque, è meglio chiedere al proprio ginecologo, che consiglia anche la dieta da seguire. Particolare cautela deve aversi anche quando a soffrire di celiachia sono i bambini.

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Aborto SpontaneoAlimentazione in gravidanzaConcepimentoGravidanzaGravidanza a rischioMammaRestare incinta Ultimo aggiornamento: Domenica 29/06/2014 18:28
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI