Come capire se sei incinta

da , il

    Come capire se sei incinta

    Come capire se sei incinta? Capire se si è incinta non è sempre facile, anche perchè alcuni sintomi tipici della gravidanza, possono essere confusi con quelli legati all’irregolarità del ciclo mestruale. I sintomi che compaiono vanno quindi valutati complessivamente e, ovviamente, verificati con un test di gravidanza, da acquistare, anche senza prescrizione medica, in farmacia. Ma, come capire di essere incinta senza il test di gravidanza? Quale calcolo fare?

    Mestruazioni in ritardo

    Le mestruazioni in ritardo sono sicuramente un sintomo importante dell’inizio di una gravidanza, tuttavia questa non è l’unica manifestazione a cui prestare attenzione, perché spesso il ciclo è irregolare (si potrebbe trattare di dismenorrea o amenorrea). Inoltre, bisogna tener presente che anche alcune patologie (come la poliposi all’utero) o infezioni (come la candida albicans) possono provocare un’alterazione o un’assenza del ciclo mestruale. Infine, è possibile che, in alcuni casi, si verifichi un leggero spotting o una pseudo-mestruazione anche in caso di gravidanza in atto o, viceversa, prima del ciclo vero e proprio.

    Perdite da impianto dell’embrione

    Prima del ritardo del ciclo mestruale molte donne non pensano neppure di essere incinte. Vero è che le mestruazioni possono essere confuse con le cosiddette perdite da impianto. Infatti, dopo una settimana circa dal concepimento (entro cinque o otto giorni), l’embrione si impianta nella parete uterina provocando delle piccole perdite, cui possono essere associati dei doloretti simili a quelli mestruali. Anche in questo caso, però, occorre fare attenzione alla consistenza, al colore e alla quantità delle perdite.

    Aumento del seno

    L’aumento del seno può essere tra i sintomi di una gravidanza; anche in questo caso, però, questa manifestazione può dipendere da altri fattori. La tensione al seno e un seno più pieno, infatti, caratterizzano anche il periodo pre mestruale e quindi anche questo sintomo non può essere valutato singolarmente.

    Le nausee mattutine

    Le nausee mattutine iniziano a manifestarsi da 2 a 8 settimane dopo il concepimento e in genere cessano con il termine del primo trimestre di gravidanza. E’ anche vero, però, che ci sono gravidanze che non riportano questo sintomo.

    Stanchezza, sonnolenza e mal di testa

    Vi viene voglia di addormentarvi ovunque? Vi sentite spossate? Soffrite di forti mal di testa? Potrebbe trattarsi dei primissimi sintomi di una gravidanza, ma non necessariamente. Le stesse manifestazioni possono caratterizzare anche altre patologie o essere passeggere.

    Minzione frequente

    Anche la minzione frequente è un sintomo della gravidanza. Molto spesso questo sintomo si presenta più in là nei mesi, ma in alcune donne può aversi già nelle prime settimane (6-8).

    Da quanto detto, quindi, si evince che i sintomi della gravidanza vanno valutati globalmente e confermati da un serio test di gravidanza. Senza fare il test ogni manifestazione o sintomo deve essere valutato solo come indiziario di una gravidanza.