Come insegnare ai bambini a mettere in ordine

da , il

    Come insegnare ai bambini a mettere in ordine

    Come insegnare ai bambini a mettere in ordine? Capita a tutte le mamme e a tutti i papà di dover rimettere in ordine la cameretta e i giochi dei bambini. Anche quando fanno i compiti, i piccoli potrebbero sviluppare l’abitudine di non rimettere a posto cartella, libri e quaderni. Come fare per spronarli a essere ordinati e a rimettere a posto le loro cose? Molti genitori non lo ritengono possibile, dato il grado di disordine dei loro figli, ma educare i bambini in tal senso si può.

    Va premesso che ai bambini vanno date delle regole da rispettare, questo anche per quello che concerne le cose che è permesso loro toccare nei vari ambienti della casa. Ogni regola deve essere fatta seguire senza “se” e senza “ma” ed in questo occorre molta pazienza e determinazione da parte dei genitori. Tuttavia, è necessario anche che i bambini abbiano uno spazio tutto loro dove giocare e da dedicare alle altre attività. Almeno in questo spazio ai bambini deve essere consentito di muoversi liberamente. E’ altrettanto necessario, però, insegnare ai più piccoli a rimettere in ordine quando smettono di giocare. Per insegnare ai bambini ad essere ordinati, però, è necessario che lo siano anche i genitori. I piccoli, come spugne, infatti, assorbono i comportamenti dei grandi, sia negativi che positivi. Inoltre l’ordine in camera li aiuta a stare più sereni, in un certo senso ad avere anche un ordine mentale.

    Per incentivare i bambini a rimettere in ordine la camera, poi, sarebbe bene organizzarla con ceste e contenitori colorati. Se i bambini sono più di uno si può apporre anche un’etichetta che indica la proprietà della cesta; ogni bambino riporrà i suoi giochi nella sua cesta. Inoltre le ceste andrebbero organizzate a tema: avremo così la cesta delle macchinine, quella dei puzzle, quella dei peluche, delle bambole e così via. Se i bambini sono molto piccoli potete apporre anche un’immagine (che ne descriva il contenuto) su ogni cesta; in questo modo favorirete l’attività organizzativa del piccolo. In ogni caso, fate attenzione alla scelta delle ceste, che devono essere a misura di bambino; quindi non devono avere parti pericolose e non devono essere troppo pesanti.

    E’ importante che il genitore insegni al bimbo a riordinare in autonomia. Fategli vedere come si fa e poi lasciatelo fare da solo. Quando fa bene lodatelo e fategli i complimenti. In ogni caso, non promettete premi o punizioni; il bambino non deve riordinare sotto minaccia o promessa di un’utilità, ma deve farlo semplicemente perché “mettere in ordine è la regola” e questa va rispettata in quanto tale. Cercate, poi, di far riordinare solo alla fine della giornata e non in continuazione; diversamente li stressereste troppo e l’attività diventerebbe gravosa per i bambini. Al di là di questi consigli, lasciate i vostri bambini giocare!

    Leggi anche come insegnare ai bambini a scrivere e come insegnare loro a mangiare da soli.