Credenze popolari sul sesso del bambino

da , il

    Credenze popolari sul sesso del bambino

    Se siete rimaste incinte avrete di certo notato che sono molte le credenze che esistono legate alla gravidanza. C’è chi dice che la pancia a punta darà una femmina, chi è sicuro che le nausee siano legate solo alle figlie femmine, chi si affida al calendario lunare cinese e chi ancora si fa leggere la mano. La gravidanza fino ad alcuni decenni fa veniva seguita dall’intera famiglia e per lo più, soprattutto nelle zone agricole, il parto avveniva in casa, quindi le tradizioni tramandate di donna in donna erano le certezze che portavano avanti le gravidanze, alcune hanno delle basi reali altre sono delle pure invenzioni. Ma vediamo le credenze popolari più celebri che fino a non molti anni fa tentavano di prevedere il sesso del nascituro prima del tempo.

    Pancia a punta non va in guerra

    Ogni donna ha una pancia diversa in gravidanza e fino ad alcuni decenni fa, fino a che il bimbo non nasceva, si tirava a indovinare il sesso del futuro neonato. Una delle credenze dice che se si allargano i fianchi si sarebbe in attesa di un maschio se invece la pancia è a ‘punta’ si aspetterebbe di una femmina, il detto sottolineava appunto il fatto che se la pancia era a punta il futuro bambino non avrebbe fatto il militare.

    Se ti fa male la gamba sinistra aspetti una bambina

    Questa credenza ha una base vera, nel senso che capita spesso alle donne incinte di avere un’infiammazione al nervo sciatico, il seguito sembrerebbe invece un po’ più creativo, infatti la tradizione dice che una donna che soffre di questo dolore attenderebbe una femmina.

    Se si beve latte nascerà una bambina, se si mangia carne un maschietto

    Questa credenza è ancora attuale, sono in molti a credere che l’alimentazione della donna prima di restare incinta possa influenzare il sesso del bambino. Scientificamente però non è stato provato.

    Chi ha il codino aspetta un fratellino

    Se l’attaccatura dei capelli alla nuca di un bambino finisce ‘a punta’, vuol dire che ce ne sarà un altro e sarà dello stesso sesso. Se i capelli invece finiscono dritti, vuol dire che il prossimo sarà di sesso diverso.

    Il sesso del bambino da come ti guardi le mani

    Si dovrebbe dire ad una donna incinta che ha le mani sporche, a seconda di come se le guarda si capirà se aspetta un maschio o una femmina. Se il palmo sarà rivolto verso il basso aspetterà un maschio se sarà invece rivolto verso l’alto aspetterà una femminuccia.

    La femmina fa cadere per terra la mamma

    E’ chiara, speriamo sempre comunque di non cadere!

    Maschio o femmina? Dipende da come ti pieghi

    La credenza dice che se la gestante che deve raccogliere un oggetto caduto si piega sulle ginocchia e raccoglie l’oggetto con il braccio tenuto lungo il fianco, sia in arrivo una femmina, se, diversamente, si piega in avanti, a 90°, raccogliendo l’oggetto davanti a sé sia in arrivo un maschietto.

    Se il latte andrà a fondo è maschio

    In Sicilia la tradizione dice che 10/15 giorni prima del parto bisognerebbe far uscire una goccia di latte dal seno della futura mamma e farla cadere in una tazza piena d’acqua, se affonderà sarà un maschietto.