Credenze popolari sulla gravidanza e sulle donne incinte

da , il

    Credenze popolari sulla gravidanza e sulle donne incinte

    La gravidanza è stata fino a qualche decennio fa seguita sempre in casa dalle donne che la abitavano, le maggiori esperte di bambini, pance e gravide erano le nonne, le zie, le mamme e le sorelle. Non esisteva l’ecografia e le donne incinte si affidavano per lo più alle credenze più diffuse che si tramandavano di madre in figlia. Per molte di queste ci sono delle giustificazioni razionali, per altre no, in ogni caso come per tutte le superstizioni ci sono delle basi che provengono della vita reale, dalle tradizioni o dagli usi e le abitudini di intere generazioni. Vi abbiamo parlato delle credenze legate al sesso del bambino, qui invece ecco quelle più diffuse sulla gravidanza e sulle donne incinte.

    In gravidanza bisogna mangiare per due

    Secondo i medici sarebbe giusto mangiare un po’ di più ma non per due. In maniera particolare quando si sta formando il feto l’aumento di calorie necessario è di 150 al giorno nel primo trimestre e 350 nel secondo e terzo. Le mamme e le nonne però sostengono ancora il contrario.

    Le voglie della mamma macchiano la pelle del neonato

    Se la mamma desidera un particolare alimento e tocca una parte del corpo prima che la voglia sia accontentata, il bambino nascerà con una macchia in quella parte del corpo. Secondo la medicina invece gli angiomi color caffè o caffe e latte sono causati da una maggior concentrazione di melanina e non dal desiderio di queste bevande.

    Non incrociare le gambe altrimenti la gravidanza si interrompe

    Potrebbe derivare dal fatto che durante la gravidanza la donne dovrebbe esercitarsi al rilassamento dei muscoli perineali e accavallando le gambe non si favorirebbe questo.

    Non prendere il sole in gravidanza altrimenti il bambino si scotta

    Il sole in gravidanza non andrebbe preso principalmente per evitare le macchie solari, delle macchie che se escono in gravidanza potrebbero non andar via più.

    Non guardare gli animali, soprattutto i conigli, altrimenti viene il labbro leporino

    Questa è un po’ fantasiosa!

    Se hai acidità di stomaco è perché il bimbo ha tanti capelli

    Potrebbe aver senso ma i capelli del neonato non toccano assolutamente lo stomaco!

    Non portare un ciondoli o bracciali

    Secondo questa credenza la gestante non potrebbe indossare bracciali e collane, altrimenti il neonato potrebbe nascere con profonde righe ai polsi o con il cordone ombelicale attorcigliato intorno al collo.

    Se fai uno sgarbo ad una donna incinta, lei ti fa venire l’orzaiolo

    Credenza probabilmente legata al fatto che le donne incinte bisogna curarle e non andargli contro.

    Bere tanta birra fa aumentare la produzione di latte

    Sono ancora in molti a crederlo ma scientificamente non è assolutamente provato.

    Un’attività sessuale troppo frequente lascerà un segno fisico sul bambino

    Molte donne non hanno voglia di fare sesso durante la gravidanza principalmente per fattori ormonali, forse da questo è nata questa credenza.

    La luna piena influenzerebbe e provocherebbe il parto

    Non esiste invece nessuna prova scientifica che dimostri che il numero delle nascite aumenti nei giorni di luna piena.