Doula: l’educatrice pre natale che aiuta le future mamme

da , il

    Doula: l’educatrice pre natale che aiuta le future mamme

    Il significato di Doula è in pratica educatrice prenatale per i futuri genitori, in particolare per la mamma, in inglese si chiama anche ‘Mother Assistant’, è una figura professionale che affianca il personale sanitario, la donna incinta sia durante il periodo pre natale, sia durante il parto sia durante il puerperio. E’ una figura con un’enorme sensibilità verso la maternità, verso le donne, le mamme, i papà ed i neonati. Oggi sono sempre di più el donne in gravidanza che decidono di affidarsi ad una Doula e sono anche molte le mamme che pensano di frequentare dei corsi per diventarlo. E’ una figura antica che oggi ritorna per sostenere ed umanizzare sempre di più il momento della nascita di un bambino che per molti anni è stato completamente medicalizzato.

    La parola Doula deriva dal greco e significa ‘colei che serve la donna‘ la prima volta che fu utilizzata questa definizione fu nelle Filippine dall’antropologa Dana Raphael che si riferiva pelopiù all’accompagnamento di madri che allattavano quindi più al post parto, in quasi tutte le culture però da sempre è stata presente una figura vicina alla donna gravida prima della nascita, durante il parto e nei mesi successivi, erano parenti, amiche, mamme, donne vicine alla futura mamma che principalmente davano un supporto emotivo, come sappiamo, fondamentale per una donna che si appresta a diventare mamma.

    Le doule si possono trovare chiedendo in ospedale, ma non essendo quello l’unico luogo in cui esse saranno d’aiuto alle donne incinte sono diventate un’organizzazione a parte e le potrete trovare chieendo ai consultori o accedendo ad alcuni siti internet come quello di Mondo Doula.

    Uno dei mestieri più antichi del mondo che oggi si sta rivalutando, ecco dieci ragioni per cui, secondo Rachel Gurevich, nel libro The Doula advantage, è utile impiegare una doula prima, durante e dopo il parto.

    Una doula può aiutarti se:

    • Vuoi partorire naturalmente, senza interventi non necessari.
    • Vuoi qualcuno accanto a te che sia esperta nella gestione del dolore e possa aiutarti nel darti sollievo conoscendo l’analgesia naturale. Anche se sei decisa ad avere l’epidurale ricordati che non può essere somministrata immediatamente (devi raggiungere almeno i cinque centimetri di dilatazione) e qualche volta può non funzionare adeguatamente.
    • Vuoi qualcuno che sia presente continuativamente, a cui fare domande e che ti spieghi le varie opzioni delle tue scelte (medici e ostetriche cambiano ad ogni turno e spesso devono occuparsi contemporaneamente di più pazienti, fino alla fase espulsiva possono dover entrare e uscire dalla stanza.
    • Vuoi qualcuno che svolga funzioni di mediatore o ‘avvocato’ affinché i tuoi desideri e quelli del tuo partner siano rispettati.
    • Hai delle esperienze negative o traumatiche di nascita con i tuoi precedenti figli.
    • Sei una madre single o il tuo marito/compagno non può essere presente.
    • Stai provando un VBAC (parto vaginale dopo cesareo).
    • Vuoi qualcuno presente che offra un supporto fisico ed emotivo continuativo.
    • Vuoi qualcuno che aiuti tuo marito/compagno a partecipare più pienamente alla nascita, al suo posto infatti una doula può fare fotografie, registrare video o interagire con parenti e amici.
    • Conosci le ricerche e le evidenze scientifiche a favore delle doule e vuoi i benefici che puoi ottenere impiegandone una.