Neonato e vasca per il bagnetto: tutti i tipi e i modelli [FOTO]

da , il

    Il bagnetto del neonato è un momento delicato, soprattutto nei primi tempi, per questo la vasca che si sceglie per effettuare questa operazione igienica quotidiana deve essere fatta con oculatezza, valutata con attenzione, in modo che risulti confortevole sia per il bebè che per il genitore. Non tutte le vaschette, infatti, vanno bene per ogni età e per ogni esigenza, e dal momento che l’operazione bagnetto, per i bimbi e i genitori rappresenta anche un momento speciale di coccola e di scambio di sensazioni piacevoli, intime, gli strumenti che si utilizzano devono essere ideali. Non a caso molte mamme (e papà), dedicano particolare cura al momento rilassante del bagnetto facendolo precedere dal massaggio shantala, una meravigliosa tecnica inventata nell’antichità dalla mamma indiana da cui prende il nome, che si basa su carezze molto dolci e prolungate su tutto il corpicino del neonato, possibilmente con l’ausilio di oli naturali.

    Si effettua questo massaggio in orari lontani dai pasti, per eventuali rigurgiti del bebè, e come anticipato si conclude con un bel bagnetto rilassante. A tal proposito: quali tipi di vaschette per i bambini si trovano in commercio, e come sceglierle? Vediamo di approfondire.

    Vasca pieghevole

    Vasca-6

    La prima soluzione che vi segnaliamo è la comoda vasca per il bagnetto pieghevole da lavandino. Si tratta di un modello ideale per l’igiene dei bebè appena nati, fino ai sei mesi di vita circa (e agli 8 kg di peso). Si applica al lavandino del bagno, e con molto tranquillità si può procedere al lavaggio del neonato, stando in piedi e senza fatica.

    Riduttore per vasca da bagno

    Vasca-1

    Il secondo modello che vi proponiamo è il riduttore per vasca da bagno (quella normale per adulti), in pratica un semplice contenitore più piccolo che si sistema facendo perno sui bordi della vasca grande. Si riempie d’acqua, si sistema il bebè, e si procede al bagnetto. Facilissimo. Questo tipo di vaschette si trova in commercio sia nel modello gonfiabile (tipo materassino per il mare), oppure in plastica rigida, spesso con schienale per mettere più a suo agio e comodo il piccolo. Questo tipo di vasca è adatto ai neonati fino ai 18 mesi di età.

    Vasca a secchiello

    Vasca-Shantala

    Per i neonati di poche settimane, fino ai primi mesi, una soluzione interessante è anche la vaschetta a secchiello, che un pochino ricorda le vecchie tinozze della nonna. Si tratta di cestelli piccoli, in plastica rigida, in cui il bebè viene immerso e in cui si sente protetto come nell’utero materno. Forse un po’ più scomodo per mamme e papà, in ogni modo non si può utilizzare a lungo, perché il bebè crescendo non ci entrerebbe più.

    Vasca con fasciatoio

    Vasca-36

    Terminiamo con la classica vaschetta con fasciatoio, un modello che tante marche propongono, come la Foppapedretti, ad esempio. In genere si tratta della soluzione preferita dai genitori, perché completa, pratica, e inoltre si può utilizzare fino ai 18 mesi del neonato.

    Criteri di scelta

    Vasca-31

    Nella scelta della miglior vasca per il bagnetto dei vostri bimbi, dovete sempre tenere a mente alcuni criteri fondamentali. La sicurezza del modello scelto (le marche migliori, dalla Chicco, alla Brevi, alla Ok Baby eccetera vi danno maggiori garanzia in tal senso), la praticità per voi, il comfort per il bambino, la possibilità di essere usata anche nei viaggi, se avete in mente di spostarvi spesso, le dimensioni e anche la presenza (davvero utilissima) dello scarico automatico per l’acqua. Date un’occhiata alla nostra galleria fotografica e scegliete il modello di vasca che fa per voi.